Caso Kepa, Sarri spiega tutto

Il tecnico del Chelsea ricostruisce il discusso episodio della mancata sostituzione del portiere prima dei rigori nella finale di Coppa di Lega contro il Manchester City.

La Coppa di Lega è svanita, ma il Chelsea è vivo. I Blues, alle prese con un momento molto difficile, hanno tenuto testa alla corazzata Manchester City fino al 120’, cedendo solo ai rigori. Un’iniezione di fiducia per Hazard e compagni in una gara comunque segnata dal “caso Kepa”.

Il portiere spagnolo ha rifiutato il cambio voluto da Sarri prima della serie di rigori, episodio che ha scatenato la rabbia del tecnico toscano, rientrata al termine della gara.

"Non ho capito il problema fino a quando il dottore non è tornato in panchina - le parole dell'allenatore del Chelsea - È stato un grande malinteso perché' pensavo che Kepa avesse i crampi e non fosse in grado di continuare per i rigori, ma non era così, poteva parare ancora".

Sarri era però infuriato al punto da decidere quasi di lasciare la panchina: "Avevo bisogno di tornare alla calma. Kepa ha capito che volevo sostituirlo per un problema fisico e ha detto che non aveva problemi fisici. E aveva ragione. Ho parlato con lui, ma solo per chiarire”.

 

sarri

ARTICOLI CORRELATI:

Il Crotone è più forte del silenzio
Il Crotone è più forte del silenzio
Coronavirus, pioggia di conferenze stampa cancellate in Serie A
Coronavirus, pioggia di conferenze stampa cancellate in Serie A
Coronavirus, la Pianese chiarisce la situazione
Coronavirus, la Pianese chiarisce la situazione
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium