Anelka: "Mi vergogno del mio trasferimento alla Juve"

La confessione dell'attaccante francese.

L'ex attaccante Nicolas Anelka ha ricordato con amarezza ai microfoni di tuttojuve.com il suo pessimo periodo alla Juventus: "Mi vergogno di quel trasferimento quando qualcuno me ne parla. Ho giocato e segnato in tante squadre, non a Torino: sento mancare di rispetto ad un club dove mi sono trovato bene. A livelli di campo non è stata un'avventura che rimarrà impressa nella memoria, la mia peggior stagione".

L'ex nazionale francese, ex Psg, Arsenal, Real, Liverpool, Manchester City, Fenerbahce, Chelsea tra le altre, nel 2013 disputò tre partite nei suoi 6 mesi in bianconero, conquistando il campionato di serie A.

anelka

ARTICOLI CORRELATI:

Giulini:
Giulini: "Rivolevo Allegri a Cagliari"
Moggi e il retroscena su Conticchio
Moggi e il retroscena su Conticchio
Daniele Faggiano si schiera sulla ripartenza
Daniele Faggiano si schiera sulla ripartenza
 
Karina Cascella sempre più sexy
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena