Recalcati rialza Cantù, Reggio Emilia s'arrende

Al PalaDesio ottimo debutto per il nuovo corso tecnico dei brianzoli che s'impongono per 96-83.

Basket

L'era Recalcati inizia nel migliore dei modi: la Mia Cantù supera la Grissin Bon Reggio Emilia nel posticipo della sesta giornata del girone di ritorno della Serie A (96-83). Per la formazione lombarda, trascinata dall'ottima prova di JaJuan Johnson e David Cournooh, si tratta di un successo chiave in ottica salvezza che permette di mettere 4 lunghezze sulla Vanoli Cremona, fanalino di coda. Si complica, invece, la situazione di classifica della Grissin Bon che resta ferma a quota 22. 

Al Pala Desio è la squadra di coach Max Menetti a prendere subito l'iniziativa: De Nicolao e Cervi muovono il punteggio prima della replica di Dowdell che sblocca la nuova Cantù di coach Charlie Recalcati. I padroni di casa possono contare sul talento e sulla tracotanza atletica di JaJuan Johnson che decolla in un paio di occasioni inchiodando al tabellone schiacciate dall'altissimo coefficiente di spettacolarità.

Reggio Emilia trova punti preziosi da Kaukenas ed Amedeo Della Valle in un primo quarto ad elevato punteggio che si chiude con la bomba di Sasa Parrillo, il nuovo idolo dei tifosi canturini, che fa esplodere il pubblico di casa (27-24). Dopo l'ennesima giocata ad alta quota per aprire la seconda frazione, si scatena l'attacco reggiano che piazza un break di 0-10 che costringe Recalcati a fermare la partita. Achille Polonara è perfetto dall'arco dei 6,75 m, ma dall'altra parte la Mia Cantù può contare sulla serata di grazia del suo numero 25 e sulla grinta di Acker e Cournooh (sua la tripla del sorpasso ad un minuto dall'intervallo) che permettono ai padroni di casa di riportarsi sul -1 all'intervallo lungo.

Il secondo tempo si apre con i medesimi protagonisti del primo: Cournooh, infallibile dall'arco dei tre punti, e JaJuan Johnson, una vera e propria macchina da highlights. A rovinare la partita del lungo statunitense, però, ci pensano i 4 falli a metà del terzo quarto che costringono Recalcati a toglierlo dalla partita sul punteggio di perfetta parità a quota 55. La Reggiana trova una distribuzione dei punti da manuale, ma è in difesa che la squadra di Menetti concede troppo spazio ai tiratori canturini (11/16 dall'arco) che firmano il +10 (68-58).

Gli ultimi 10 minuti iniziano con i padroni di casa in doppia cifra di vantaggio grazie ai 37 punti della coppia Cournooh-Johnson ma dall'altra parte Della Valle e Polonara provano a ricucire il gap. L'effetto JJ, come un tornado, si abbatte sulla squadra vicecampione d'Italia consentendo a Cantù di mantenere un vantaggio in doppia cifra a tre minuti dalla fine (88-78). Dopo una partita silente in cui aveva litigato con il canestro, a scrivere la parola fine sulla partita è Pilepic, la cui bomba spegne le speranze reggiane.

Articolo in collaborazione con Basketissimo.com


ARTICOLI CORRELATI:

Julyan Stone prepara il piano anti-Teodosic
Julyan Stone prepara il piano anti-Teodosic
Rinvio Varese-Virtus, polemica per la nuova data
Rinvio Varese-Virtus, polemica per la nuova data
Obradovic non dimentica il ko del Forum
Obradovic non dimentica il ko del Forum
Petteway perentorio:
Petteway perentorio: "Con Treviso dobbiamo vincere"
Basket, così in tv la quarta e quinta di ritorno
Basket, così in tv la quarta e quinta di ritorno
Arturs Strautins retrocede in A2
Arturs Strautins retrocede in A2
La Virtus Bologna riporta in Italia Marble
La Virtus Bologna riporta in Italia Marble
Accoglienza regale per Stoudemire
Accoglienza regale per Stoudemire
Ghiacci dà una pacca sulla spalla a Justice
Ghiacci dà una pacca sulla spalla a Justice
 
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium
Bellissime a Eicma 2019: Giorgia Capaccioli
Le bellissime di Eicma 2019: Beatrice Silipigni
Le bellissime di Eicma 2019: Alessia Pasqualon
Le bellissime di Eicma 2019: Francesca Campione
Bellissime a Eicma 2019: Kate Fretti
Le bellissime di Eicma 2019: Alessia Dones
Le bellissime di Eicma 2019: Ilaria Prazzoli
Le bellissime di Eicma 2019: Sabrina Semeraro
Le bellissime di Eicma 2019: Sabrina Chiolerio