Orgoglio Olimpia: bel colpo a Kaunas

La squadra di Repesa si sblocca in Eurolega e abbandona l'ultimo posto del girone.

31 Marzo 2017

Serata d’orgoglio europeo per l'Olimpia Milano. I campioni d’Italia, reduci da sette sconfitte consecutive in Eurolega e con solo un successo sinora in trasferta, passano sul campo dello Zalgiris Kaunas (88-84) ed abbandonano l’ultimo posto in classifica, anche se per evitare la piazza finale sarà comunque decisiva la gara della prossima settimana con Kazan.

Tanti i protagonisti della vittoria biancorossa, nonostante siano solo otto i giocatori nella rotazione di Repesa: dalla solidità di McLean al carattere di capitan Cinciarini, passando per la raffica di Hickman, il recupero nel finale di Sanders (nonostante sia fuori condizione) e la prova della coppia italiana Pascolo-Abass, quest'ultimo freddo ai liberi. 

Avvio difficile per l’Olimpia, che non riesce a trovare contromisure al pick&roll dei padroni di casa, dove Javtokas domina ed i lituani scappano già nei primi minuti (11-2 al 3’). E’ McLean a portare energia, come spesso accaduto in stagione, ed è lui a suonare la carica per l’EA7, anche se la difesa continua a fare acqua, con la tripla di Motum per la doppia cifra di vantaggio interna (24-13 al 9’).

Il secondo periodo è favorevole ai campioni d’Italia: sale di tono Abass, Pascolo segna con continuità ed anche dietro ci sono giocate migliori. Così l’EA7 trova il vantaggio (34-35 al 17’), nonostante qualche difficoltà a rimbalzo in attacco. 

La squadra di casa prova un nuovo allungo in avvio di secondo quarto, con i canestri di un Pangos caldissimo dall’arco, però gli uomini di Repesa sono ben all’interno del match, grazie a qualche buona giocata difensiva ed 8 punti in fila di Hickman (56-58 al 28’), con l’americano capace di rispondere anche al 6-0 successivo dello Zalgiris. L’avvio di ultimo periodo è un botta e risposta offensivo, con l’equilibrio che non si sblocca ed è ancora parità a 5’ dalla fine.

Esce per 5 falli il grande protagonista della ripresa, ma l’EA7 prosegue nel testa a testa per la volata finale: dopo sei errori in fila dall’arco, Cinciarini mette la tripla del +4 (77-81 al 39’), con grande carattere. E’ il canestro della partita, assieme al recupero di Sanders: l’Olimpia centra una vittoria forse insperata.

Articolo in collaborazione con Basketissimo.com
 

©Simone Lucarelli

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesFortitudo-Vuelle, la Corte d'Appello non decide e prende tempo
Fortitudo-Vuelle, la Corte d'Appello non decide e prende tempo
©Ufficio Stampa Germani BresciaBuscaglia studia le contromisure per Sassari
Buscaglia studia le contromisure per Sassari
©Confindustria EmiliaDue nomi per il dopo Sasha Djordjevic
Due nomi per il dopo Sasha Djordjevic
 
Europa League: Roma-Ajax 1-1, le foto
Liverpool-Real Madrid 0-0, le foto
Psg-Bayern Monaco 0-1, le foto della supersfida
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala
Real Madrid-Liverpool 3-1, le foto