Milano ai quarti, steso il Banvit

2 Marzo 2016

L'EA7 Emporio Armani Milano vola ai quarti di finale di Eurocup grazie alla vittoria contro il Banvit (79-76) al termine di un match tiratissimo e deciso solo nell'ultimo quarto. Ad attendere i biancorossi ora ci sarà l'Aquila Trento che si è aggiudicata il doppio confronto con il CAI Zaragoza.
 
La sfida del Forum si apre con un'intensità non certo da partita decisiva ed anche il pubblico di fede biancorossa fatica ad entrare in partita. Repesa decide di affidarsi sin da subito ad un quintetto alto con Macvan e Barac ma i tre falli del numero 27 in poco più di tre minuti costringono il coach dell'EA7 a ricorrere subito ai ripari. Gli ospiti approfittano dell'approccio non certo irreprensibile dell'Olimpia e cercano subito la prima fuga volando sul +8 (6-14) che costringe Milano al time-out. La qualità del gioco latita da ambo le parti ma con l'energia di McLean e Sanders dalla panchina l'EA7 chiude la prima frazione sul 18-22, punita dalla bomba allo scadere di Fortson. La difesa biancorossa inizia finalmente a salire di colpi costringendo gli ospiti ad un elevato numero di palle perse e il contropiede di Kalnietis vale il pareggio a quota 25. Il Banvit è però bravo a non lasciarsi intimorire dalla reazione di Milano e grazie ai tanti rimbalzi in attacco ed alla serata di grazia di un Adrien Moerman da 12 punti chiude all'intervallo lungo sul +6 (41-47) che spaventa l'EA7.
 
Il secondo tempo inizia con ben altra intensità: un fallo antisportivo fischiato a McLean concede 5 punti agli ospiti, spietati ad approfittarne e a toccare la doppia cifra di vantaggio con la seconda bomba di serata di Fortson (43-55). Milano avrebbe la possibilità di ricucire lo strappo con un antisportivo seguito da un tecnico al numero 4 del Banvit ma fa 0/3 dalla lunetta, proseguendo in una serata decisamente negativa dalla linea della carità. Sono però le bombe di Sanders e quella ancora più importante di Lafayette a rimettere in partita l'Olimpia che con il tecnico alla panchina turca torna rapidamente ad un solo possesso di distanza (55-57). Ora il Forum è una polveriera, sul parquet gli animi si scaldano ulteriormente e Milano, trascinata dal suo pubblico, mette la freccia ad inizio quarto periodo con il layup di Kalnietis (61-60). La tensione è palpabile e l'elastico del punteggio si allarga e si restringe con i biancorossi che riescono a tenere la testa avanti nonostante le difficoltà dalla lunetta e quelle al tiro da 3 punti. L'EA7 si presenta agli ultimi 60 secondi con 4 lunghezze di vantaggio che, unite ai 3 punti maturati in Turchia, offrono un discreto margine di sicurezza. Il 2/2 di Lafayette chiude definitivamente la questione e spedisce Milano ai quarti di finale di Eurocup dove affronterà la Dolomiti Energia Trentino. Al Forum finisce 79-76. 
 
In collaborazione con basketissimo.com
 
©

ULTIME NOTIZIE:

©Virtus Bologna, Massimo Zanetti torna sulla polemica con l'Olimpia Milano
Virtus Bologna, Massimo Zanetti torna sulla polemica con l'Olimpia Milano
©L'Allianz Trieste riaccoglie Stefano Bossi
L'Allianz Trieste riaccoglie Stefano Bossi
©Magro chiude il cerchio con Cournooh
Magro chiude il cerchio con Cournooh
©Olimpia Milano, prosegue lo sfoltimento del roster
Olimpia Milano, prosegue lo sfoltimento del roster
©L'infortunio di Arturs Strautins non preoccupa solo la Pallacanestro Reggiana
L'infortunio di Arturs Strautins non preoccupa solo la Pallacanestro Reggiana
©Olimpia Milano, continuano gli addii dopo quello di Pozzecco
Olimpia Milano, continuano gli addii dopo quello di Pozzecco
 
Da Weah e Schwarzenegger a Klitschko e Tommasi: i campioni in politica, foto
Calciomercato: ecco i big che saranno gratis dal primo luglio. Le foto
Alex Greenwood è clamorosa: le foto della pazzesca calciatrice del Man City
Milan, le date dei quindici incontri più duri del prossimo campionato
Roma, le date dei quindici incontri più duri del prossimo campionato
Inter, le date dei quindici incontri più duri del prossimo campionato
Napoli, le date dei quindici incontri più duri del prossimo campionato
Juventus, le date dei quindici incontri più duri del prossimo campionato