Italia U16, altra stagione senza medaglia

19 Agosto 2016

Rien ne va plus. In attesa delle date dei recuperi degli Europei U18 rinviati per i fatti di Turchia, paese organizzatore, la stagione europea delle squadre azzurre finisce col bilancio in rosso della U20 e della U16.  Per quanto riguarda il podio, nel match decisivo dei quarti gli Azzurrini hanno mostrato più le proprie debolezze che la somma del talento dei singoli ed sono stati battuti nettamente in Polonia dalla Lituania: adesso bisogna concentrarsi sul 5° posto per la qualificazione ai mondiali U17, venerdì (16.15) a Radom bisogna battere la Francia che nel primo quarto della giornata ha perso contro la Croazia.

La Lituania, medaglia d'argento uscente, ha presentato una squadra interessante e col marchio di fabbrica della sua scuola: fondamentali, ritmo, coesione, rimbalzi e contropiede. La sconfitta si sintetizza nei 19 rimbalzi in più della Lituania,  l'Italia è stata punita  sui secondi tiri. Sono venuti a galla i problemi delle due sconfitte con Lettonia e Spagna, scarse percentuali di tiro da 3 (16,1, 4/24), sovraeccitazione, nervosismo e il solito calo finale.

Oltre a una maggior qualità e personalità della panchina: partita no per Omar Dieng e quintetto azzoppato. Dal '91 l'Italia non vince una medaglia. Adesso finisce un quadriennio olimpico e bisogna aggiornare a tutti i livelli lo staff del settore tecnico senza speculare sulla possibilità di avere Messina per l'Europeo. Petrucci e Laguardia non hanno fatto le scelte giuste e il ricambio diventa più importante della nazionale maschile col gruppo NBA che si avvia ai 30 anni e non può garantire disponibilità ed efficienza per le Olimpiadi di Tokyo.

Nei quarti, sfiorata di un pelo la sorpresa: la Turchia ha vinto nel supplementare di 2 punti contro la Finlandia che era imbattuta. Con 10 punti e 15 rimbalzi di Garuba, il giocatore sul quale convergono già gli occhi degli scout della NBA. La Spagna ha vinto di un ventello con Montenegro, anche quest'anno la Croazia vanta una squadra interessante. 

EUROPEI U16 maschili 12-20 agosto RADOM (Polonia). Podio 2015: Bosnia Erzegovina- Lituania - Turchia. Qualificazioni: 12,13 15 agosto. Ottavi 16 agosto. Quarti: 18 agosto. Semifinali e Finali 19-20 agosto.

GIRONE A: 1ag: LTV-Ita 79-71; SPA-Sve 80-50; 2ag: ITA-Sve 89-50, SPA-Ltv 91-71; 3a g: SPA-Ita 70-63, SVE-Ltv 68-66. Class fin: 3/0 Spa, 1/2 ITA, Ltv, Sve. Svezia.GIRONE B: 1a g: TUR-Pol 73-49; CRO-Ger 54-41; 2a g: TUR-Cro 59-53, GER-Pol 75-68; 3.a g: GER-Tur 71-65, CRO-Pol 67-48. Class. fin: 2/1 Cro, Tur, Germ, 0/3 Pol. GIRONE C: 1a g: LTU-Bih 96-46, MNE-Fra 59-56; 2a g:  FRA-Bih 55-46, LTU-Mtn 96-72;3a g:  MTN-Bih 64-58, LTU-Fra 75-64. Class.fin: 3/0 Lit, 2/1 Mtn, 1/2 Fra, 0/3 Bih. GIRONE D: 1a g FIN-Gre 74-67, SRB-Est 77-62; 2a g: GRE-Est 60-53; FIN-Srb 70-61; 3a g: GRE-Srb 59-55, FIN-Est 79-61. Class. fin: 3/0 Fin, 2/1 Gre, 1/2 Srb, 0/3 Est. OTTAVI 16 ago: SPA-Pol 96-67, LTU-Est 94-74, ITA-Ger 86-57, MTN-Srb 75-60, TUR-Ltv 74-66, FRA-Gre 59-43; CRO-Sve 74-62, FIN-Bih 55-38. QUARTI (18 ago): CRO-Fra 69-52 (18 Samanic; 14 Maledon), LTU-Ita 84-67; TUR-Fin 80-78 dts (25 E.Akyuz 7r; 16 Philajamaki 6r 5a, r 46-50), SPA-Mtn  75-55(15 Parra 7r, 10 Garuba 15r; 14 N.Zizic, r 49-35). Semifinali: Cro-Ltu, Tur-Spa. 5°-8° posto: Italia-Francia; Montenegro-Finlandia.

TABELLINO - LITUANIA-Italia 84-67 (25-12, 19-22; 18-19, 22-15). LITUANIA: 16 Vilys 5/11 1/3 da3, 12 Arlauckas 4/10 9r, 14 Giedraitis 4/7 da3 7r 13 Balciunas 5/9 12r, 7 Vaistaras 3/7 7r, 12 Sirvydis, Abovamicius 0/4 Kupstas, 2 Urbanaviciius, 3 Jakobaitis, Kancleridis, 5 Venksus. ITALIA: 3 Laganà 0/3 1/4 da3 4r, 16 Palumbo 2/8 2/7 da3 tl6/8 6r 6a, 20 Miaschi 7/13 1/5 da3 tl3/4 5r 4a 4rec, 14 Conti 6/7 0/2 da3, 0/2 O.Dieng 1/4 0/4 1r, Graziani 0/2 da3 3r, 2 Dal'Osto 1/1, 6 Cavallo 2/4, Battistuzzi, 4 Berra 2/4 0/1 da3. Ne: Sarto e Cipolla. NOTE: I Tiro tot 25/68 36,8; Tiro2: 21/44 47,7; Tiro3: 4/24 16,9; Tiri liberi 13/15 81,2; Rimbalzi 31-52 (attacco 6/17); Assist 16/16m recuperi 11/3, Tiri 2a it, 15/4, Valutazione 94-70.

GLI AZZURRI : 8 Alvise SARTO (pg, 1,96, Venezia), 9 Matteo LAGANA' (pg, 1,92, Melito di Ponte Salvo/RC), 10 Alessandro CIPOLLA (pg, 1,95, Sesto S.Giovanni/MI), 11 Federico MASCHI (sg, 1,95, Genova), 12 Mattia PALUMBO (pg, 1,94, Roma),  13 Matteo GRAZIANI (sg, 1,91, Livorno), 14 Luca CONTI (sg, 1,95, Trento), 15 Leonardo BATTISTUZZI (pf, 1,94, 15 anni, Treviso), Matteo CAVALLO (pg, 1,92 Roma), 18 Niccolò Dellosto (c, 2,02,Trieste), 19 Omar DIENG (p.f, 1,98, Porte San Pietro/BG), 20 Gabriele BERRA (sg, 1,95, Rho/MI). All: A.Bocchino (Benevento)

A cura di ENRICO CAMPANA

©

ARTICOLI CORRELATI:

©Ettore Messina:
Ettore Messina: "Resilienti e fortunati"
©Olimpia Milano, pazzesca vittoria in rimonta sulla sirena
Olimpia Milano, pazzesca vittoria in rimonta sulla sirena
©Djordjevic sfida Treviso senza Markovic e Tessitori
Djordjevic sfida Treviso senza Markovic e Tessitori
 
Milan-Genoa 2-1, le pagelle: la decide un autogol di Scamacca
Europa League: Roma-Ajax 1-1, le foto
Liverpool-Real Madrid 0-0, le foto
Psg-Bayern Monaco 0-1, le foto della supersfida
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala