A, cinque club multati

Punite le due Virtus (a Roma nel primo tempo si è giocato senza tabellone elettronico dei falli di squadra), Cantù, Treviso e Venezia.

Multe per cinque club nella serie A di basket dopo le gare dell’ultimo fine settimana.

ACQUA S. BERNARDO CANTÙ. Ammenda di Euro 500,00 per offese collettive sporadiche del pubblico verso tesserati.

ACQUA S. BERNARDO CANTÙ. Ammonizione per rilevante irregolarità delle attrezzature obbligatorie (lo stop lamp dei 24" e fine periodo, non sono sincronizzati con i rispettivi cronometri, accendendosi in leggero ritardo).

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA. Ammenda di Euro 500,00 per offese collettive sporadiche del pubblico verso tesserati e verso la Lega Basket.

VIRTUS ROMA. Ammenda di Euro 1.500,00 per rilevante irregolarità delle attrezzature obbligatorie (nel primo tempo si è giocato senza il tabellone elettronico dei falli di squadra).

DE' LONGHI APPLIANCES TREVISO. Ammenda di Euro 550,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri e per lancio di oggetti non contundenti collettivo sporadico, senza colpire (palle di carta)

UMANA VENEZIA MESTRE. Ammenda di Euro 450,00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri.

soldi, denaro

ARTICOLI CORRELATI:

Jasikevicius, le ultime dalla Lituania
Jasikevicius, le ultime dalla Lituania
Baraldi:
Baraldi: "Eurolega perfetta, mica come in Italia"
Virtus, Djordjevic risponde alle voci su Raduljica
Virtus, Djordjevic risponde alle voci su Raduljica
 
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena
Oriana Tubiolo, la dottoressa-wag