Jannik Sinner sincero: "Apprezzo poco le interviste"

"Però so che le devo fare" aggiunge l'altoatesino, reduce dal trionfo di Sofia.

16 Novembre 2020

Jannik Sinner non si nasconde. “Apprezzo poco le interviste. Però so che le devo fare” ammette l’altoatesino, parlando con il Corriere della Sera.

"A Sofia sono emozionato, sono umano, anche se le emozioni le vivo più dentro che fuori. Bello, poi ho pensato: ora comincia il lavoro duro - aggiunge -. Sono un tipo semplice: non mi faccio tanti problemi né perdo tempo con cose che non mi interessano. Che so tirare il dritto e il rovescio lo sappiamo, però devo migliorare in ogni aspetto, assestarmi fisicamente. Ci vuole tempo. Parte tutto dalla mente".

©Rai

ULTIME NOTIZIE:

©Getty ImagesWimbledon 2022, ora Rafa Nadal sa cosa lo aspetta
Wimbledon 2022, ora Rafa Nadal sa cosa lo aspetta
©Getty ImagesWimbledon, anche Carlos Alcaraz teme Matteo Berrettini: l'ammissione
Wimbledon, anche Carlos Alcaraz teme Matteo Berrettini: l'ammissione
©Getty ImagesWimbledon: Matteo Berrettini ride, Jannik Sinner rischia
Wimbledon: Matteo Berrettini ride, Jannik Sinner rischia
©Sky SportSky a tutto Wimbledon
Sky a tutto Wimbledon
©Getty ImagesRafa Nadal
Rafa Nadal "testa" Matteo Berrettini: allenamento di lusso
©Getty ImagesRafael Nadal, l'allenatore senza mezzi termini sul Grande Slam
Rafael Nadal, l'allenatore senza mezzi termini sul Grande Slam
 
Milan, le date dei quindici incontri più duri del prossimo campionato
Roma, le date dei quindici incontri più duri del prossimo campionato
Inter, le date dei quindici incontri più duri del prossimo campionato
Napoli, le date dei quindici incontri più duri del prossimo campionato
Juventus, le date dei quindici incontri più duri del prossimo campionato
Aleksandar Kolarov e gli altri: i calciatori che si sono ritirati in questa stagione
Germania-Italia 5-2, le pagelle
Calciomercato: la Roma mette a segno in primo colpo, ecco le foto