Warriors sotto 1-3, Westbrook una furia

"Atteggiamento da squadra perdente". Questo l'impietoso commento di un analista di Espn sulla prova dei Warriors in gara4 che riduce le speranze di recupero. La squadra di Steve Kerr si trascina i problemi fisici di Stephen Curry e Bogut, paga lo stress di una stagione per collezionare record e riconoscimenti che potrebbero rimanere traguardi platonici, la potenza ai rimbalzi di Oklahoma e le caratteristiche dei Thunder, una squadra  micidiale nelle percussioni, nei cambi di ritmo e due star che come apporto di gioco offrono qualcosa in più del suo Curry-Thompson, specie in questa serie. E oltre alla crescita di Russell Westbrook, il missile terra-aria MVP degli ultimi  due All Star Game e e il re delle triple doppie alla cui collezione  di  ben 18 prodezze grazie alle quali ha eguagliato Magic Johnson nella regular season ha aggiunto la prima del playoff. E la storia dice che una tripla del jet-play californiano vale una sentenza, perchè i Thunder hanno sempre vinto  nelle 19 partite di questa stagione in cui la sua voracità non ha avuto limiti, come martedì sera con 36 punti, 11 rimbalzi e 11 assist  alle si aggiungono le 4 recuperate e l'affanno psicologico dei rivali.
 
Oklahoma ha per la seconda volta  raggiunto il maggior punteggio all'intervallo, per la seconda volta è stata la peggior prestazione dei Warriors che in questa stagione per 12 volte avevano reagito alla sconfitta alla grande, nessuno aveva vinto due volte contro i campioni e questo è un segnale forse di un passaggio di consegne, giovedì sera a Oakland si giocherà per la prima volta per la sopravvivenza. 
 
Il calcio di Draymond Green  a Adams  nelle parti basse che suggerisce alla NBA di adottare una speciale protezione,  ha acceso ancor più l'ambiente. Il problema al gomito di Curry per aver cercato di recuperare una palla in gara1 ricadendo sulle poltroncine di seconda fila, non gli ha permesso di tirare bene (1/7 all'inizio con 1/4 nelle triple),  Green ha segnato 2 canestri su 17 nella doppia sconfitta, -30 di valutazione  in gara4 e -32 per il MVP dell'ultima finale scudetto, Andre Iguodala, che pure non ha mancato di generosità.  Difesa lenta, coi riflessi appannati più he svogliata,  nei recuperi. E poi 3 falli per Thompson e Bogut già nel secondo quarto mentre Westbrook è arrivato all'intervallo con 21 punti, 9 assist, 5 rimbalzi e Durant con 18 punti e 6 rimbalzi. 
 
Il distacco è stato alla fine di 24 punti,  erano stati 28 in gara, con 26 di media  nelle trasferte di Oklahoma  la differenza è troppo marcata per rimettersi in sesto in 48 ore, anche se "Rodomonte" Green è convinto di vincere gara6 a Oklahoma e poi la bella. Ma per difendere in titolo significa battere 3 vote di seguito Oklahoma e francamente oggi non c'è squadra meglio attrezzata e in forma di Oklahoma, e mica si metterà sul più bello a battere se stessa... Gli Spurs sono stati i primi a far le spese  di questa crescita,  pur avendo stravinto la gara iniziale. Da quel momento Oklahoma è diventata però un'altra squadra.  Warriors sempre in affanno nei recuperi difesivi e nel trovare fluidità di gioco sulla pressione difensiva della squadra di Bily Donovan;  31 punti su 40 dalla lunetta per i vincitori che hanno dominato ai ribalzi (56/40), negli assist (23/15) e recuperato 16 palle. Oklahoma non ha avuto bisogno della panchina (11 punti contro 26), Kanter è stato messo fuori uso da una gomitata di Draymond Green  che gli è costata un taglio al sopracciglio con alcuni punti di sutura.     
Le ultime due vittorie  dei Thunder hanno mostrato l'importanza di Andre Roberson, il meticcio di Las Cruces (New Mexico) , small guard di 2,02 proveniente dall'Università del Colorado e scelto nel 2013 da Minnesota, 24 anni.   Ha giocato la sua miglior gara in carriera con 19 punti e 12 rimbalzi (migliore in campo), 30 punti con 12/21 al tiro nelle ultime due. Titolare nelle ultime due stagioni, si sta ritagliando un ruolo da protagonista e dai 4,8 unti e 3,6 rimbalzi di media in questi playoff:  è passato a 11,2 e 6,6 rimbalzi di media e percentuali di tiro incredibili, il 59 % nel tiro col 56 da 3.  
 
Stanotte sul 2/2 Cleveland-Raptors diventa una gara più aperta, specie per il rientro di Valanciunas nonostante Bimack Biyombo abbia preso 20 rimbalzi di media nelle due gare vinte e il congolese sia insostituibile, ma il gigante lituano è più pericoloso in attacco.  
Da fonti sicure  Espn ha scritto che David Fizdale, assistente di Spoelstra a Miami, sarà il nuovo allenatore dei Grizzlies al posto di David Joerger passato ai Kings: che abbia battuto gli 11 concorrenti fra cui Ettore Messina per aver accettato i 2 milioni, la paga più bassa della NBA?. Mediamente oggi un coach NBA guadagna 4-5 milioni.  Messina è stato interpellato dai Kings, i Lakers, i Rockets e i Grizzlies, sembrava il primo candidato in primavera per i Nets ma è rimasto agli Spurs, anche se ad ora Gregg Popovich non ha preso ancora una decisione se  continuare a guidare la squadra o passare la mano rimanendo presidente  e occuparsi anche della gestione del Dream Team per i mondiali 2019 in Cina. Messina sarà in Italia nei prossimi giorni, il 30 maggio la nazionale azzurra comincia gli allenamenti.
PLAYOFF, FINALI CONFERENCES - Ovest, G4: OKLAHOMA-Golden State  118-94 (3-1; 30-26, 42-27; 22-29, 24-12;36 Westbrook 12/27 4/8 da3 tl8/8 11r 11a 4re 6pe, 26 K.Durant 8/24 1/5 da3 tl9/10 11r 4a 4re 3st, 17 S.Ibaka 7/11 1/4 da3 rl2/2 7r 2ar, 17 A.Roberson 7/12 1/3 da3 rl2/8 12r 3a 5re, 11 S.Adams 2/4 tl7/8 7r; 26 K.Thompson 9/17 4/11 da3 tl4/4, 19 S.Curry 6/20 2/10 da3 tl5/7 5r 5a 6pe, 11 H.Barnes 4/6 1/2 da3, 6 D.Green 1/7 0/2 da3 tl4/4 11r 2a) 
STANOTTE: Est, G5 Cleveland-Toronto 2/2 
 
LA SITUAZIONE -  Semifinali.Est: CAVALIERS-Hawks 4/0 (104-93, 123-98, 121-108, 100-99), RAPTORS-Heat 4/3 (96-102 OT; 96-92 OT; 95-91; 94-87 OT; 99-91; 91-103; 116-89) . Ovest- Semifinali: WARRIORS-Portland 4/1 (118-106; 110-99; 108-120; 132-125 OT; 125-121); SPURS-Thunder 2/4 (124-92, 97-98; 100-96, 97-111; 91-95; 99-113).Finali: Est: CAVALIERS-Raptors 2/2 (115-84; 108-89; 84-99, 99-105). Ovest: Warriors- THUNDER 1-3 (102-108; 118-91; 105-133, 94-118). 
SKY SPORT TV - Mercoledì 25 maggio  G4 Thunder-Warriors, differite ore 1830 3HD e 22.45 2HD.
 
A cura di ENRICO CAMPANA

ARTICOLI CORRELATI:

NBA, niente ritorno in Italia per Belinelli
NBA, niente ritorno in Italia per Belinelli
NBA, rinviata la Hall of Fame
NBA, rinviata la Hall of Fame
NBA, si va verso soluzione anomala
NBA, si va verso soluzione anomala
 
Karina Cascella sempre più sexy
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena