Sei Nazioni, l'Italrugby fa scena muta in Galles

Azzurri sconfitti senza fare punti a Cardiff.

Nella prima gara del "Sei Nazioni" 2020, la nuova Nazionale italiana targata Smith si è arresa, per 42-0, in trasferta, contro i campioni in carica del Galles. Al Principality Stadium della capitale dello stato britannico, gli azzurri hanno provato a tener botta ai "Red Dragons", mostrando qualche nuova idea ma soprattutto le solite lacune. Troppo ampio il divario tecnico, tattico e fisico con il Galles, che nel 2019 non ha soltanto vinto il "Sei Nazioni" ma lo ha letteralmente dominato, con tanto di Grande Slam.

Partita a senso unico, aperto da tre "calci" da tre punti di Biggar. Così, dopo 16 minuti, i padroni di casa si sono portati sul 9-0. A seguire i britannici hanno realizzato, al 18' e al 30', due mete, firmate entrambe da Adams. In queste occasioni Biggar ha fatto una volta centro (la prima) e una volta cilecca, fissando il punteggio sul 21-0.

A metà ripresa, poi, il Galles ha allungato: meta con sfondamento centrale di Tompkins e conseguente trasformazione di Biggar (28-0). Nel finale di gara altri due colpi dei "Red Dragons", per il definitivo 42-0: mete firmate da North e ancora da Adams (tris personale), seguite da due trasformazioni vincenti di Halfpenny.

Prossimo impegno per gli azzurri, in trasferta, contro la Francia, domenica prossima.

carlo canna

ARTICOLI CORRELATI:

Coronavirus, l'Italrugby cambia la sede del raduno
Coronavirus, l'Italrugby cambia la sede del raduno
Rugby, il Coronavirus sposta la finale scudetto
Rugby, il Coronavirus sposta la finale scudetto
Anche la Scozia lascia a zero l'Italrugby
Anche la Scozia lascia a zero l'Italrugby
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium