La nuova vita delle Zebre Rugby Club

La franchigia rinuncia al Pro12 e cambia nome, ma resta a Parma.

24 Luglio 2017

Le Zebre dicono addio al Guinness Pro 12, ma sopravvivono. Questa la sintesi della giornata decisiva vissuta dalla franchigia rugbystica parmigiana, che pone fine alle sofferenze degli ultimi  mesi, cambia vita e diventa Zebre Rugby Club, mantenendo la sede a Parma.

La Fir ha infatti comunicato che “preso atto della comunicazione ricevuta dalla società Zebre Rugby srl, nella quale la scrivente ha manifestato la propria rinuncia a partecipare al Guinness Pro 12 2017/18 e deliberata la costituzione della società Zebre Rugby club per garantire la partecipazione di due squadre italiane alla competizione al fine di rispettare gli accordi in essere, con il board di Celtic Rugby” ha “determinato di nominare amministratore unico della nuova società Andrea Dalledonne e Diego Rivetti quale sindaco unico”.

I vertici della Federazione e i nuovi amministratori del club hanno incontrato nel pomeriggio di lunedì i membri dello staff e i giocatori della franchigia: ufficializzata la consgna dell’incarico a Delledonne, si può partire con le firme dei primi volti nuovi tra rosa e staff tecnico.
 

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesUn samoano per le Zebre Rugby
Un samoano per le Zebre Rugby
©Getty ImagesIl Benetton Rugby si fortifica con Els
Il Benetton Rugby si fortifica con Els
©Getty ImagesLa doppia lista di Franco Smith
La doppia lista di Franco Smith
 
Supercoppa alla Juve, le foto
Serie A: le foto di Roma-Inter 2-2
Le pagelle di Milan-Juventus 1-3
Cristiano Ronaldo schianta da solo l'Udinese: le foto
SuperMario Balotelli show: le foto
Un 2020 con tante scarpe appese al chiodo: le foto di chi ha lasciato