Sbk, Michael Ruben Rinaldi cambierà team

Le parole di Michael Ruben Rinaldi

Michael Ruben Rinaldi ora sa per chi correrà nella stagione 2024 del Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike.

Il riminese passerà dal team Aruba.it Racing – Ducati al team Indipendente Motocorsa Racing nel quale prenderà il posto di Axel Bassani che a sua volta si trasferisce nel team ufficiale Kawasaki.

Rinaldi nel WorldSBK ha sempre corso con Ducati. Nel 2018 è sceso in pista con l’Aruba.it Racing – Junior Team arrivando 14° in classifica e con un sesto posto a Brno come miglior risultato. L’anno seguente è passato al team Barni Ducati e nel 2020 al Team GoEleven, con cui al MotorLand Aragon ha conquistato le sue prime vittorie e podi. Questo gli ha permesso di approdare nel team ufficiale Aruba.it Racing – Ducati, prima accanto a Scott Redding e poi ad Alvaro Bautista. Tra il 2021 e il 2023 con il team ha centrato quattro vittorie e 20 podi oltre a portare un valido contributo alla conquista dei titoli mondiali per Team nel 2022 e 2023 e anche di quelli Costruttori. Per la sua settima annata nel WorldSBK, Rinaldi resterà sulla Panigale V4 R ma con il team Motocorsa Racing.

Rinaldi ha parlato di questa nuova sfida: “Il 2024 inizia oggi. Un nuovo team, nuove persone e un unico grande obiettivo… per questo il Team Motocorsa è la scelta giusta. Sarebbe complesso e senza dubbio riduttivo spiegare in così poche righe tutti i motivi per i quali io e il Team Motocorsa ci siamo scelti ed insieme abbiamo deciso di intraprendere questa grande sfida per la stagione 2024. Vorrei quindi utilizzare solo due parole: PASSIONE e AMBIZIONE. Parole chiave che sono state, fin dal primo incontro con Lorenzo Mauri, l’essenza di un messaggio chiaro che voleva trasmettermi volendomi al centro di un progetto solido e competitivo per restare e puntare, a mente libera, ancora più in alto. Una visione che combacia perfettamente con quello che cerco… un team che abbia la mia stessa passione per questo sport, l'ambizione, il desiderio e lo spirito di sacrificio che servono per raggiungere grandi risultati. Per questa ragione sono molto contento e non vedo l'ora di iniziare a lavorare con la squadra per creare un'ottima base a livello tecnico e un ambiente positivo all'interno del box che possa essere produttivo e stimolante. Voglio ringraziare Lorenzo Mauri e il Team Motocorsa, Vittorino Mesaroli e Mesaroli Spa, Ducati e tutti gli sponsor che hanno reso possibile questo progetto".

Articoli correlati