Caos MotoGp, ora Carmelo Ezpeleta incrocia le dita: “Mai successo”

Il patron della MotoGp Ezpeleta ha spiegato la decisione di cancellare il venerdì di prove libere in Argentina

Il patron della Dorna Carmelo Ezpeleta in conferenza stampa ha spiegato la decisione di cancellare il venerdì di prove libere in Argentina, dovuta al guasto di uno degli aerei che dovevano portare i materiali delle squadre dall’Indonesia in Sud America: “Inizialmente si pensava che l’aereo potesse partire ieri per arrivare oggi, ma il problema si è rivelato più grande del previsto. Problema a uno dei motori dell’aereo, abbiamo chiesto che altri due voli partissero da Londra e Parigi per portare il materiale a Mombasa, teoricamente proprio ora stanno arrivando i componenti del motore in modo che possa essere riparato l’aereo, se tutto andrà bene intorno alle 8-8.30 del pomeriggio il volo arriverà qui, in tempo perché si possa rispettare il nuovo programma fissato per sabato”.

Il Gran Premio non è a rischio: “Credo che ci siano problemi con le gomme per team Gresini, VR46 e Ducati. Dobbiamo fornire a tutti le stesse condizioni, anche solo un team con problemi ci fa posticipare tutto. Il nostro obiettivo oggi è correre in Argentina e proseguire nelle prossime settimane. Weekend di tre giorni? Era tutto pronto. Ci sono circa 1400 voli disponibili del mondo, con la guerra tutto è diminuito, non è semplice cambiare da un volo all’altro. Noi della MotoGP siamo abituati a risolvere molti problemi, ma non ci siamo mai trovati in questa situazione dopo 499 Gp che abbiamo organizzato”.

Articoli correlati

P