Valentino Rossi sfida pure l'influenza

Il Dottore racconta le sensazioni dopo le prime libere del Gp d'Austria.

Giornata poco propizia per la Yamaha la prima di prove libere al Gp d’Austria.

Maverik Viñales si è accontentato di un quarto posto comunque non da disprezzare, frutto dell’intuizione dello spagnolo di scendere in pista al momento giusto al termine dello scroscio di pioggia che aveva complicato i piani di molti.

Solo dodicesimo tempo invece per Valentino Rossi, con  il tempo di 1'25.251, a 0.620 dal primo posto di Dovizioso.

Giocoforza, l’umore del Dottore non era dei migliori a fine giornata, complice anche un malessere fisico: 
“Non è stata una buona giornata, abbiamo avuto molti problemi in particolare al mattino. Già al risveglio non mi sentivo bene, ero debole come se avessi l’influenza e anche per questo. Chiudere nei 10 era il nostro obiettivo, non ci siamo riusciti, ma abbiamo lavorato sul feeling con la moto. Dobbiamo migliorare ancora molto, ma siamo comunque tutti vicini. Quest’anno soffriamo anche nel terzo settore dove lo scorso anno eravamo forti: ci manca il giusto bilanciamento e patiamo un po’ in accelerazione, dobbiamo pensare a qualcosa di nuovo.
 

ARTICOLI CORRELATI:

Valentino Rossi e Franco Morbidelli a colloquio
Valentino Rossi e Franco Morbidelli a colloquio
Dovizioso: il crac è già un ricordo
Dovizioso: il crac è già un ricordo
Valentino Rossi, parole di ammirazione di Aspar
Valentino Rossi, parole di ammirazione di Aspar
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa