Valentino Rossi, il saluto commosso al team ufficiale Yamaha

"Dovevo chiudere dignitosamente per il team della mia vita".

22 Novembre 2020

Valentino Rossi ha salutato il team ufficiale della Yamaha con un sudatissimo dodicesimo posto in Portogallo: "È stato un weekend difficile, abbiamo fatto tanta fatica fin dal venerdì, ma in gara ce l'ho messa tutta perché ci voleva una gara dignitosa per salutare questo team che ha rappresentato una parte importante della mia vita".

"Qui ho passato 15 anni – ha spiegato il Dottore – ed è stato un po' come film molto bello, con un primo e secondo tempo. Sono stati intensi e belli entrambi, hanno rappresentato una parte importante della mia vita e della mia carriera: è di certo il team della mia vita e ora prevale solo la contentezza".

L'analisi della gara a Sky: "Purtroppo partivo troppo indietro e non ho mai trovato strada libera, ma alla fine il passo era buono, la scelta delle gomme era quella giusta ed eravamo tutti lì in un gruppone".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesDucati: Gigi Dall'Igna ribatte ad Andrea Dovizioso
Ducati: Gigi Dall'Igna ribatte ad Andrea Dovizioso
©Getty ImagesPetronas, Razlan Razali tranquillizza Valentino Rossi
Petronas, Razlan Razali tranquillizza Valentino Rossi
©Getty ImagesMarc Marquez, nuovo controllo: le sue condizioni
Marc Marquez, nuovo controllo: le sue condizioni
 
Supercoppa alla Juve, le foto
Serie A: le foto di Roma-Inter 2-2
Le pagelle di Milan-Juventus 1-3
Cristiano Ronaldo schianta da solo l'Udinese: le foto
SuperMario Balotelli show: le foto
Un 2020 con tante scarpe appese al chiodo: le foto di chi ha lasciato