Rossi: "Non saremo mai al sicuro"

10 Giugno 2016

Valentino Rossi torna a parlare dello spinoso problema sicurezza nel motomondiale, esploso dopo la morte di Luis Salom.
 
La temuta curva 12 del tracciato del Montmelò, fatale allo sfortunato centauro spagnolo, era ben conosciuta dai centauri: "Sapevamo che era pericolosa, ma non è certo l'unica nel Mondiale che presenta un serio rischio per la nostra incolumità", sono le parole del Dottore riportate da Autosport.
 
"Se ci penso un attimo posso elencarne almeno altre 10 così pericolose. La curva 4 di Motegi, ad esempio. Andiamo ogni anno lì e ogni anno diciamo che ci vuole più via di fuga. Il problema è che non puoi estenderla, questa è la realtà".
 
"Durante la stagione ci sono molti punti in cui qualcosa potrebbe succedere con la moto se non hai abbastanza spazio. Mi ricordo un incidente di Locatelli a Jerez, qualche anno fa... E' impossibile avere 100 metri di via di fuga, a meno di non gareggiare nel deserto".
 
"E' molto difficile garantire al 100% la sicurezza, è qualcosa che non si può cambiare purtroppo. Sarò in commissione sicurezza ad Assen? Sono sempre impegnato il venerdì ma ci proverò", conclude Valentino.
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Valentino Rossi: Kevin Schwantz non è tranquillo
Valentino Rossi: Kevin Schwantz non è tranquillo
©Valentino Rossi - Franco Morbidelli: arrivano novità dalla Ducati
Valentino Rossi - Franco Morbidelli: arrivano novità dalla Ducati
©MotoGp, Jorge Lorenzo stronca Alex Marquez
MotoGp, Jorge Lorenzo stronca Alex Marquez
 
Salernitana, è qui la festA. Le foto
Juventus-Milan 0-3, le foto
Inter, delirio a San Siro per la festa scudetto: le foto
Roma-Manchester United 3-2, le foto
Chelsea-Real Madrid 2-0, le foto
Champions League: Manchester City - Psg 2-0, le foto