MotoGp: Guido Meda, toccante saluto a Valentino Rossi

Il telecronista di Sky: "Non potevano capitarmi una gioia e un privilegio più grandi: raccontare a tutti la tua era".

6 Agosto 2021

Il telecronista di Sky: "Non potevano capitarmi una gioia e un privilegio più grandi: raccontare a tutti la tua era".

Il telecronista di Sky Guido Meda ha dedicato un toccante messaggio a Valentino Rossi, il giorno dopo l'annuncio dell'addio alle corse al termine della stagione: "Non potevano capitarmi una gioia e un privilegio più grandi: raccontare a tutti la tua era, la tua passione e le tue emozioni". 

"Per me Valentino merita qualcosa di più di uno quei grazie un po’ retorici che buttiamo lì tutti quando un grande campione si ritira. Merita perlomeno che il grazie sia motivato e che vada al di là di semplici ore di svago sportivo fornite, alla grande, per ventisei anni. E’ più il suo modo di stare al mondo che non il suo modo di correre ad ispirare gratitudine. E ad aver ispirato persino gli eccessi di una tifoseria sconfinata che le moto non avevano mai conosciuto. Senza saperlo, Valentino ha indicato una strada, offrendosi come rarissimo caso di campione talentuoso e senza nodi, senza macigni, zone oscure, problematiche ingombranti, tare del passato. Se ci fossero non emergono, anzi, se ci fossero le spazza via". 

"Intorno a se ha messo gente così, come lui -come accadeva del resto anche a Simoncelli - per  generare un clima morbido nel quale stare.  Gli italiani e il mondo in Rossi hanno sempre visto questo: siparietti e allegria in uno sport pericoloso, leggerezza e spirito in un ambito epico di cavalieri senza paura, dove la paura in realtà esiste.  Ha vissuto rivalità schiette e le ha spinte al limite, per far valere la legge del più forte anche nella testa". 

"Senza però portare a casa i rancori del lavoro. Perchè casa è sacra, gli amici sono sacri. Allora vivere bene si può! Allora non tirarsi dietro i problemi si può! Giardarlo muoversi così è stato divertente più del normale. Non è stato banale durare 26 anni, declino compreso. Ha comportato uno sforzo sempre costante e per questo esemplare; quello sforzo che ti mette a posto con la coscienza e che fa sembrare una vittoria anche la sconfitta. Non smette di essere pilota, cambia solo modalità di esserlo. Per questo pensiamo che non soffrirà il ritiro come gli altri. Sereno. Sempre. Valentino Rossi”. 

"E io c’ero, prima a Mediaset, poi a Sky. Sempre. Ci siamo divertiti proprio un sacco! Adesso altri quattro mesi di moto e poi ancora …correre,correre e correre! Noi andremo avanti qua, in quella che è e resterá sempre casa tua. Ma tu torna a trovarci! Abbraccio Leggenda".

©Cristian Lovati

ULTIME NOTIZIE:

©Getty ImagesMotoGP: Valentino Rossi ha sorpreso Andrea Dovizioso
MotoGP: Valentino Rossi ha sorpreso Andrea Dovizioso
©Getty ImagesMotoGP: a Misano Valentino Rossi non si abbatte e rilancia
MotoGP: a Misano Valentino Rossi non si abbatte e rilancia
©Getty ImagesMotoGP: Marc Marquez ha già un obiettivo per Misano
MotoGP: Marc Marquez ha già un obiettivo per Misano
©Getty ImagesMotoGp, Joan Mir attacca ancora Marc Marquez
MotoGp, Joan Mir attacca ancora Marc Marquez
©Getty ImagesScott Redding vince sotto la pioggia di Barcellona
Scott Redding vince sotto la pioggia di Barcellona
©Getty ImagesMarc Marquez sente già la mancanza di Valentino Rossi
Marc Marquez sente già la mancanza di Valentino Rossi
 
Liverpool-Milan 3-2, le pagelle
Malmoe-Juventus 0-3, le pagelle
Cristiano Ronaldo abbatte uno steward. Poi si scusa. Le foto
Europa League: le rivali delle italiane
Sampdoria-Milan 0-1, le pagelle
Udinese-Juventus 2-2, le pagelle
Psg, partitella d'allenamento stellare: le foto
Serie A tra ritorni e conferme: chi rischia di più?