MotoGp: Austin in bilico, la preoccupazione di Valentino Rossi

Le parole del Dottore e altri protagonisti della MotoGp pessimisti anche per la gara del 4 aprile.

5 Marzo 2020

Il Mondiale di MotoGp dovrebbe partire tra un mese ad Austin, ma le ultime disposizioni del governo degli Stati Uniti nei confronti dell'Italia stanno mettendo in forte dubbio anche il Gran Premio delle Americhe. Il primo a manifestare dubbi è stato lo stesso Valentino Rossi: "Ora non sappiamo quanto dovremo aspettare prima di poter iniziare a correre. Spero che tutto andrà meglio nelle prossime settimane".

Il dirigente della Ducati Paolo Ciabatti è chiaro: "Al momento è molto difficile valutare se il Gran Premio delle Americhe può aver luogo. Nessuno può prevedere cosa accadrà negli Stati Uniti. Dobbiamo essere pronti per viaggiare in Texas. Ma non possiamo certo pianificare questo in due settimane“, riferisce Corsedimoto.com.

Ancora più pessimista Gigi Dall’Igna, responsabile del reparto corse di casa Ducati. "Difficilmente correremo ad Austin, almeno non nelle date programmate. Ragionevolmente la MotoGP partirà dall’Argentina", le parole ripprtate del Corriere della Sera.

©

ARTICOLI CORRELATI:

©Fausto Gresini compie 60 anni: il messaggio di moglie e figli
Fausto Gresini compie 60 anni: il messaggio di moglie e figli
©Allenamenti Valentino Rossi: Franco Morbidelli svela i dettagli
Allenamenti Valentino Rossi: Franco Morbidelli svela i dettagli
©Motomondiale, novità nel calendario
Motomondiale, novità nel calendario
 
Coppa Italia, Lazio ai quarti di finale: le foto del match
Juventus-Napoli 2-0, le pagelle
Inter-Juventus 2-0, le pagelle
Le pagelle di Lazio-Roma 3-0
Supercoppa alla Juve, le foto
Serie A: le foto di Roma-Inter 2-2