MotoGp, Aleix Espargaró si sbilancia sulla strategia di gara

"Devo rischiare. Sento che qui posso farlo" ha dichiarato il pilota Aprilia.

15 Ottobre 2022

Aleix Espargaró sente che è il momento giusto per rischiare

Aleix Espargaró, a margine delle qualifiche del Gran premio d'Australia che ha concluso con il quarto tempo, che dunque gli consentirà di partire dalla prima casella della seconda fila, si è sbilanciato sulla strategia che dovrà adottare in gara, per provare a recuperare il più possibile, a livello di punti in classifica, su Pecco Bagnaia e Fabio Quartararo.

Il pilota dell'Aprilia numero 41 ha ha anche voluto ringraziare il compagno di squadra Maverick Viñales, che lo ha aiutato durante le qualifiche, e ha ammesso che è il momento giusto per rischiare: "Maverick mi ha aiutato molto, ma all’ultima curva gli stavo finendo addosso e ho dovuto tagliare il gas. Altrimenti avrei potuto fare la pole. Credo che in quel punto andassi un decimo più veloce della pole di Jorge Martin. E' stato un bel lavoro, comunque".

"Non vedo Pecco o Fabio con un ritmo migliore di altri, nemmeno del mio - ha aggiunto Espargaró. Ho quello che ha meno da perdere, devo recuperare 20 punti e quindi devo rischiare. Sento che qui posso farlo, non come in Giappone e in Thailandia. La strategia? Andremo tutti insieme nei primi 15 giri. Vincerà colui che gestirà meglio la gomma posteriore".

©Getty Images

ULTIME NOTIZIE:

©Getty ImagesValentino Rossi sfida Pecco Bagnaia e gli altri a Portimao: i tempi
Valentino Rossi sfida Pecco Bagnaia e gli altri a Portimao: i tempi
©Getty ImagesJorge Martin spaventa la Ducati: possibile addio anticipato
Jorge Martin spaventa la Ducati: possibile addio anticipato
©Getty ImagesMotoGp: Quartararo, messaggio a Valentino Rossi
MotoGp: Quartararo, messaggio a Valentino Rossi
 
Cristiano Ronaldo: 10 record che (forse) non conoscevi
Chi ha segnato più triplette nella storia della Champions League? La classifica
Chi è il calciatore più veloce del Bayern Monaco? La Top 10
I 10 calciatori più veloci del mondo: la classifica