La riscossa di Valentino Rossi parte da Assen

L'asso della Yamaha ha già la testa in Olanda, dove ha vinto il suo ultimo Gran premio.

Un’astinenza da primo gradino del podio lunghissima, che dura quasi due anni. Ed è proprio da Assen, dove Valentino Rossi ha vinto il suo ultimo Gran premio, che parte la riscossa del fuoriclasse di Tavullia, reduce da due ‘zero’ di fila, frutto del pessimo fine settimana del Mugello e della sfortuna che lo ha messo  fuori dai giochi a Barcellona, quando è stato tra i bersagli dell’irruenza del suo ex compagno di squadra Jorge Lorenzo. Sul quale a differenza di altri – stampa compresa – si è guardato bene dall’infierire.

In Olanda, il 25 giugno del 2017, il ‘Dottore’ aveva sbaragliato la concorrenza, trionfando davanti a Danilo Petrucci, già su Ducati, ma nel team satellite Pramac, e al solito Marc Marquez, piazzatosi terzo sulla Honda. Lo spagnolo quest’anno ha già preso il volo in classifica, ma la concorrenza non pensa minimamente ad arrendersi, anche se per strappargli di mano lo scettro ci sarà bisogno di un miracolo, o quasi. Basta dare un'occhiata alla classifica per farsi un'idea: Marquez 140, Dovizioso 103, Rins 101, Petrucci 98, Rossi 72.

rossi assen 2017

ARTICOLI CORRELATI:

Valentino Rossi travolto dagli auguri:
Valentino Rossi travolto dagli auguri: "Continua a correre"
Valentino Rossi fa 41: il messaggio del meccanico storico
Valentino Rossi fa 41: il messaggio del meccanico storico
Nicolò Bulega non si tira indietro
Nicolò Bulega non si tira indietro
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium