Jarvis: Valentino Rossi? Non c'era scelta

Il boss della Yamaha franco: "Non potevamo attenderlo".

20 Febbraio 2020

Il boss della Yamaha Lin Jarvis torna sulla decisione dolorosa di estromettere Valentino Rossi dal team ufficiale: "Le discussioni con Valentino Rossi sono state le più difficili per me. Quando abbiamo sentito che avrebbe deciso solo in estate, che comprendiamo appieno, sapevamo le conseguenze", sono le parole riportate da corsedimoto.com. 

"Abbiamo dovuto dirgli che se non riusciva a prendere una decisione prima dell’inizio della stagione, non potevamo prolungare la sua carriera nella squadra ufficiale. Ma gli abbiamo assicurato che potrà guidare con il pieno supporto della Yamaha Motor Company nel team Petronas nel 2021".

"Il mercato è diventato molto caldo a gennaio. Abbiamo piloti giovani e di talento che ci hanno spinto a nuovi contratti. Quindi ci siamo dovuti muovere presto". 

"Per quest'anno ci aspettiamo molto da Maverick, ma anche da Vale. La nuova moto dovrebbe dargli la possibilità di esibirsi di nuovo al suo miglior livello… Il nostro obiettivo è diventare di nuovo campioni del mondo".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesMotoGp, Quartararo si arrende:
MotoGp, Quartararo si arrende: "Mi serve uno psicologo"
©Getty ImagesLivio Suppo non ha dubbi su Marc Marquez
Livio Suppo non ha dubbi su Marc Marquez
©Getty ImagesValentino Rossi, il consiglio di Pernat fa discutere
Valentino Rossi, il consiglio di Pernat fa discutere
 
Alessia Pasqualon, la miss dei motori
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina