Franco Morbidelli: "Resta un'ingiustizia"

Il centauro della Yamaha Petronas è contento per il secondo posto ma si lamenta per la M1 troppo vecchia.

1 Maggio 2021

Il centauro della Yamaha Petronas è contento per il secondo posto ma si lamenta per la M1 troppo vecchia.

Franco Morbidelli ha ritrovato il sorriso grazie al secondo tempo ottenuto nelle qualifiche del Gp di Spagna a Jerez: "Ho cambiato stile di guida, volevo  essere più "animalesco", questo ha pagato perché la moto era nervosa, anche la mia guida, ma sono riuscito a essere veloce e costante".

"Siamo in forma, è positivo e domani se riusciamo a partire bene possiamo fare una buona gara. A me piace guidare una moto stabile e consistente, ho uno stile di guida pulito e questo weekend ci siamo prefissati altri standard. Ho snaturato la mia guida per il bene dell'obiettivo, solo quando conosci il tuo mezzo puoi fare certe cose. Sono contento e fiducioso per domani".

Morbidelli però poi è tornato a pungere la Yamaha per la M1 troppo vecchia rispetto a Rossi, Vinales e Quartararo: "Avere una moto così, da vicecampione del mondo, è davvero ingiusto. Ma è frutto di contratti e accordi presi tanto tempo fa, c'erano da prima e dobbiamo rispettarli. Ma di certo è un'ingiustizia che nello sport può starci".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesDucati: Jack Miller ha un conto in sospeso
Ducati: Jack Miller ha un conto in sospeso
©Getty ImagesDucati, Pecco Bagnaia ha una certezza su Marc Marquez
Ducati, Pecco Bagnaia ha una certezza su Marc Marquez
©Getty ImagesValentino Rossi risponde a Kevin Schwantz e Carl Fogarty
Valentino Rossi risponde a Kevin Schwantz e Carl Fogarty
 
Salernitana, è qui la festA. Le foto
Juventus-Milan 0-3, le foto
Inter, delirio a San Siro per la festa scudetto: le foto
Roma-Manchester United 3-2, le foto
Chelsea-Real Madrid 2-0, le foto
Champions League: Manchester City - Psg 2-0, le foto