F1 2023, arriva la decisione della FIA su luoghi e date delle Sprint Race

La FIA ha stabilito i circuiti che organizzeranno una gara sprint di qualificazione al sabato.

7 Dicembre 2022

Nel 2022 Imola era stata sede di una delle tre Sprint Race dell'anno

Azerbaigian, Austria, Belgio, Stati Uniti (Austin), Qatar e Brasile. Sono questi i sei Gran Premi della stagione 2023 di Formula 1, rispetto ai soli tre del 2022, che organizzeranno una gara sprint di qualificazione al sabato, secondo quanto annunciato ufficialmente oggi dalla Fia. Restano fuori dunque le due gare che si disputano nella penisola italiana, quelle di Imola e Monza, con l'Autodromo Enzo e Dino Ferrari che aveva ospitato, nel 2022, la gara sprint nel Mondiale conclusosi qualche settimana fa.

Non cambierà il format: ci sarà una gara sprint di circa mezz'ora per 100 km, organizzata il sabato, e il cui risultato regala punti ai primi otto piloti, definendo la griglia di partenza del Gran Premio della domenica. La FIA afferma di aver selezionato i circuiti "più adatti al formato F1 Sprint tenendo conto delle opportunità di sorpasso, delle gare serrate e delle sezioni ad alta velocità": il tutto per "assicurare ai tifosi un'azione competitiva durante i tre giorni del fine settimana".

Ecco l'elenco e le date: Baku (Azerbaigian, 29 aprile); Spielberg (Austria, 1 luglio); Spa (Belgio, 29 luglio); Lusail (Qatar, 7 ottobre); Austin (Usa, 21 ottobre); Interlagos (Brasile, 4 novembre).

©Getty Images

ULTIME NOTIZIE:

©Getty ImagesRed Bull, Max Verstappen non ha dubbi:
Red Bull, Max Verstappen non ha dubbi: "Perchè cambiare?"
©Getty ImagesGerhard Berger tiene d'occhio Lewis Hamilton
Gerhard Berger tiene d'occhio Lewis Hamilton
©Getty ImagesF1, frecciata di Christian Horner a Mercedes e Williams
F1, frecciata di Christian Horner a Mercedes e Williams
 
La grande grinta di Cristiano Ronaldo fa impazzire i suoi tifosi: le foto
Milan: la top 10 delle cessioni record. La classifica in foto
Chelsea: la top 10 degli acquisti record. La classifica in foto
Cristiano Ronaldo: 10 record che (forse) non conoscevi