Mick Schumacher per due giorni in Ferrari: parole al miele per la Rossa

Il tedesco spiega come è stato l'impatto con il team a Fiorano e più in generale il suo avvicinamento alla Formula 1.

Mick Schumacher completa la sua due giorni in pista sul circuito di Fiorano, primo reale impatto con la Formula 1 nell'anno in cui debutterà sulla Haas. Ma il giovane tedesco, che ha guidato la Ferrari SF71H, si lancia soprattutto in parole di grande ringraziamento per il Cavallino.

"Il 2020 è stato il migliore anno della mia vita sportiva, devo essere onesto. Perché è stato l'anno in cui si è realizzato il sogno che avevo sin da bambino. Ora posso dire di essere davvero pronto per la Formula 1", ha rivelato Mick Schumacher, intervistato per il volume Racing Activities della Ferrari.

E proprio la casa di Maranello è al centro dei suoi pensieri, anche se nel 2021 guiderà una Haas. "Posso soltanto ringraziare la Ferrari Driver Academy per avermi dimostrato la sua fiducia. Hanno preso la decisione di farmi debuttare in Formula 1 ancora prima che si arrivasse alla fase decisiva del campionato di Formula 2. Il loro supporto è stato fondamentale per me. Mi hanno dato la possibilità di guidare una F1, parlare con persone dall'esperienza sconfinata. Più semplicemente, mi hanno fatto sentire dentro una famiglia", ha rivelato Mick Schumacher.

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesF1, Elkann stronca la Ferrari:
F1, Elkann stronca la Ferrari: "Gianni Agnelli sarebbe deluso"
©Getty ImagesNicky de Vries mette sullo stesso piano Hamilton e Verstappen
Nicky de Vries mette sullo stesso piano Hamilton e Verstappen
©Getty ImagesF1, Sebastian Vettel parla chiaro:
F1, Sebastian Vettel parla chiaro: "Di Mercedes mi fido"
 
Juventus-Lazio 3-1, le pagelle
Parma-Inter 1-2, le foto della vittoria nerazzurra
Genoa-Sampdoria, le foto del derby della Lanterna
Sassuolo-Napoli, le foto del pirotecnico 3-3
Juventus-Spezia 3-0, le pagelle
Roma-Milan 1-2, le pagelle