Max Verstappen avverte Lewis Hamilton: "Siamo forti"

Il pilota olandese: "Abbiamo una bella macchina, dobbiamo cercare di mettere insieme tutto partendo in modo pulito e facendo un bel primo giro".

27 Marzo 2021

Il pilota olandese: "Abbiamo una bella macchina, dobbiamo cercare di mettere insieme tutto partendo in modo pulito e facendo un bel primo giro".

Max Verstappen soddisfatto dopo la pole position conquistata in Bahrain: "Abbiamo fatto un’ottima prova sin dai test, ma non è garanzia che si vada sempre bene in gara. La macchina finora è stata molto buona, anche godibile da guidare. Chiaramente con il vento che cambia tanto non è facile trovare l’assetto giusto. Ma in qualifica tutto ha funzionato alla perfezione. Sicuramente sono molto contento della pole". 

"Ultimo giro? Il primo non è stato fantastico, quindi sapevo di poter dare di più. Non sapevo quanto, ma alla fine il bilanciamento l’avevamo e potevamo spingere di più. La pista è calda, dovevamo stare attenti a non scaldare la gomma posteriore. Siamo riusciti ad esprimerci al meglio. Gara? Long run sono andati bene. La vettura ha funzionato bene nelle simulazioni di gara. Abbiamo una bella macchina, dobbiamo cercare di mettere insieme tutto partendo in modo pulito e facendo un bel primo giro. Titolo? Non ci sono garanzie, siamo partiti nella maniera giusta".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesF1: Nikita Mazepin - Antonio Giovinazzi, volano gli stracci
F1: Nikita Mazepin - Antonio Giovinazzi, volano gli stracci
©Cristian LovatiLa Formula 1 aggiunge un pezzo al nuovo calendario
La Formula 1 aggiunge un pezzo al nuovo calendario
©Getty ImagesFlavio Briatore, rivelazione sulla carriera di Michael Schumacher
Flavio Briatore, rivelazione sulla carriera di Michael Schumacher
 
Milan-Genoa 2-1, le pagelle: la decide un autogol di Scamacca
Europa League: Roma-Ajax 1-1, le foto
Liverpool-Real Madrid 0-0, le foto
Psg-Bayern Monaco 0-1, le foto della supersfida
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala