F1, Max Verstappen e il vero fine delle Sprint Race

Il pilota Red Bull ha un'idea chiara sulla novità di Liberty Media.

22 Marzo 2021

Verstappen ci vede una finalità esclusivamente economica

Le Sprint Race continuano a far discutere. Verstappen è convinto che la novità griffata Liberty Media abbia una motivazione ben chiara: "Vogliono attirare più persone sui tracciati, o alla tv, e quindi fare più soldi. Alla fine, ruota tutto intorno al denaro", le sue parole al Telegraaf.

Determinato a fare una stagione al vertice, il pilota della Red Bull è sempre stato molto diretto nel giudicare il circus della F1. Non fa eccezione la questione Sprint Race: "Effettivamente il venerdì di solito è noioso, e lo stesso è il sabato fin quando non arrivano le qualifiche".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesAlan Jones aizza George Russell contro Toto Wolff
Alan Jones aizza George Russell contro Toto Wolff
©erregimediaAlex Caffi torna su una F1
Alex Caffi torna su una F1
©Getty ImagesFerrari, Mattia Binotto:
Ferrari, Mattia Binotto: "Non siamo contenti, ed è un buon segno"
 
Serie A: Roma-Atalanta 1-1, le foto
Milan-Genoa 2-1, le pagelle: la decide un autogol di Scamacca
Europa League: Roma-Ajax 1-1, le foto
Liverpool-Real Madrid 0-0, le foto
Psg-Bayern Monaco 0-1, le foto della supersfida
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso