Vincenzo Nibali prova a farsi coraggio

"Sforziamoci a pensare che tutto andrà bene. Giusto fermare il ciclismo" ha osservato lo 'Squalo'.

Con la fine anticipata della Parigi-Nizza, vinta da Maximilian Schachmann della Bora-Hansgrohe, cala momentaneamente il sipario sul calendario del ciclismo internazionale, in attesa di capire come si evolverà l'allerta Coronavirus e quali decisioni saranno prese sulle prossime corse.

A tal proposito, Vincenzo Nibali, che ha chiuso la classica francese al quarto posto, ha dichiarato: "Credo sia giusto fermarsi e affrontare l'emergenza. In questo momento sto tornando a casa, dove mi aspetta la mia famiglia. Questa è la cosa che piu' mi interessa. Per parlare di sport ci sarà tempo, ora siamo responsabili e sforziamoci a pensare che tutto andrà bene".

Nibali ha anche speso qualche parola per commentare il risultato sportivo: "Se guardo al solo aspetto sportivo, sono contento della mia Parigi-Nizza e del feeling con i compagni della Trek-Segafredo. Ho dimostrato di star bene e la voglia di attaccare non è mancata. Ma non posso ignorare tutto quello che sta succedendo in Italia, in Europa e nel mondo. Credo sia giusto fermarsi e affrontare l'emergenza".

nibali

ARTICOLI CORRELATI:

Aru:
Aru: "Farò il Tour de France"
Bartoli:
Bartoli: "Nibali può stupire"
E' morto Claudio Ferretti, giornalismo in lutto
E' morto Claudio Ferretti, giornalismo in lutto
 
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena
Oriana Tubiolo, la dottoressa-wag