Vincenzo Nibali: "Ecco perché soffro"

Le parole dello Squalo, in crescita, alla Gazzetta dello Sport.

Vincenzo Nibali sta crescendo. Dopo la quarta tappa della Tirreno-Adriatico, chiusa al diciottesimo posto, lo Squalo ha confidato il suo ottimismo alla Gazzetta dello Sport: "Questa è la sofferenza che mi serve, mi tornerà utile al Giro e al Tour. Sul ‘fondo' ho tenuto bene, soffro tantissimo i cambi di ritmo. Ho avuto pure un guasto meccanico e ho fatto sforzi extra, il mio compagno Tratnik è stato bravissimo a riportarmi sotto. Qui ci sono corridori come Julian Alaphilippe e altri che hanno più giorni di competizione nelle gambe, si vede. Io vado avanti per la mia strada e spero di arrivare al top nel momento giusto".

Sempre alla Rosea Vincenzo ha anche parlato del programma in questa stagione, che ha inevitabilmente influenzato la sua preparazione: "Come in passato, mi sarebbe piaciuto partire un pochino più forte, anticipare i tempi con le gare e gli allenamenti. Però questa stagione è difficile, con un doppio appuntamento ravvicinato Giro-Tour da preparare. Il Giro è stata una mia scelta, il Tour lo ha chiesto la squadra. Difficile andare forte ovunque. Per me è una sofferenza vedere qui tanti corridori finirmi davanti, non è che sia contento. La squadra sa qual è il percorso e piano piano cresco, è normale".

vincenzo nibali

ARTICOLI CORRELATI:

Aru:
Aru: "Farò il Tour de France"
Bartoli:
Bartoli: "Nibali può stupire"
E' morto Claudio Ferretti, giornalismo in lutto
E' morto Claudio Ferretti, giornalismo in lutto
 
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena
Oriana Tubiolo, la dottoressa-wag
Paola Saulino prorompente e sexy