Peter Sagan: “Io uomo di parola”

"Avevo deciso in inverno che era il momento di scoprire il Giro e non cambio idea" fa sapere il campione slovacco.

3 Ottobre 2020

Con Sportweek Peter Sagan ha espresso il proprio punto di vista a poche ore dalla partenza del Giro d’Italia. “Sono un uomo di parola – ha raccontato lo slovacco -. Avevo deciso in inverno che era il momento di scoprire il Giro e non cambio idea”.

“Grazie al Giro potrò vedere fanti posti nuovi. II Sud non lo conosco molto e perciò sono contento che si parta dalla Sicilia – ha aggiunto -. Nibali? Tante volte, troppo spesso, ci si dimentica di tutto quello che ha vinto, e di come lo ha vinto. Ho una stima personale e sportiva grandissima. Alla gente piace criticare, ma andiamo a comparare quanto ha fatto rispetto a tanti altri campioni che sembrano più campioni di lui. Ci si renderebbe conto che Vincenzo è "il" campione”.

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesDavide Ballerini dà spettacolo in Belgio:
Davide Ballerini dà spettacolo in Belgio: "E' un sogno"
©Getty ImagesUAE Tour, primo trionfo per Pogacar
UAE Tour, primo trionfo per Pogacar
©Getty ImagesBennett brucia Viviani e ringrazia Morkov
Bennett brucia Viviani e ringrazia Morkov
 
Roma-Milan 1-2, le pagelle
Italia femminile, goleada e qualificazione agli Europei: le foto
Juventus-Crotone 3-0, le pagelle
Serie A, le foto di Atalanta-Napoli 4-2
Milan-Inter 0-3, le pagelle del derby
Serie A: Cagliari-Torino 0-1, le pagelle