Milano-Sanremo, Sagan elenca i suoi tre rivali

Il fuoriclasse slovacco, motivatissimo, in un'intervista alla Gazzetta fa il punto a pochi giorni dalla classicissima di primavera.

Peter Sagan in un'intervista alla Gazzetta dello Sport fa il punto a pochi giorni dalla Milano-Sanremo. "La pressione è inutile. Anzi, è dannosa perché ti può portare facilmente a commettere degli errori. E’ una corsa in bici, nella vita non cambia niente". 

I favoriti? "Dipende da come andrà la corsa. Questa è una corsa dove puoi non sbagliare nulla, eppure non avere fortuna, che in una corsa così è determinante. Certo, Alaphilippe, Elia Viviani e Fernando Gaviria vanno forte, però non si può dire chi è il favorito. Come si è visto alla Tirreno, a causa del problema intestinale che ho avuto a Sierra Nevada, non sono al cento per cento. La Sanremo però è una corsa particolare con tre salite facili e una discesa, quella del Poggio, dove devi fare molta attenzione perché è più facile perdere che guadagnare. E solo sui Capi cominci a capire come stai".

La Bora-Hansgrove ha in squadra anche un velocista puro come Sam Bennett: "Vedremo,magari io non passo nemmeno il Poggio. Chi lo sa…".

"L’anno scorso, con un Mondiale non adatto a me, non avevo più grossi stimoli. Viceversa la mia stagione comincia ora e vincere una grande classica è il primo obiettivo".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesVincenzo Nibali dice no al computer in gara
Vincenzo Nibali dice no al computer in gara
©Getty ImagesLa Tirreno-Adriatico stuzzica Tadej Pogacar
La Tirreno-Adriatico stuzzica Tadej Pogacar
©Getty ImagesMathieu van der Poel ha vinto la Strade Bianche
Mathieu van der Poel ha vinto la Strade Bianche
 
Serie A: le foto di Inter-Atalanta 1-0
Quiz: quante ne sai sul Cagliari?
Juventus-Lazio 3-1, le pagelle
Parma-Inter 1-2, le foto della vittoria nerazzurra
Genoa-Sampdoria, le foto del derby della Lanterna
Sassuolo-Napoli, le foto del pirotecnico 3-3