Israele sente ancora i benefici del Giro d'Italia

"Le tre tappe del 2018 hanno ampliato tantissimo il mercato" spiega Avital Kotzer Adari.

Israele sente ancora i benefici del Giro d'Italia. "Le tre tappe del 2018 ci hanno aiutato tantissimo: hanno ampliato in maniera cospicua il mercato, non soltanto in Italia, ma anche all'estero - spiega a Sportal.it Avital Kotzer Adari, responsabile dell'Ufficio Nazionale del Turismo israeliano a Milano -. Israele si può visitare anche in bicicletta, ci sono tante richieste in tal senso. Oltre a numerose gare, come le Gran Fondo, ma non soltanto".

Dal ciclismo al calcio, con la nazionale che sogna l'approdo agli Europei del 2020 attraverso gli spareggi. "Siamo un po' la Cenerentola però le favole esistono" sorride Avital.

Avital Kotzer Adari

ARTICOLI CORRELATI:

Pogacar vince il Tour, a Bennett l'ultima tappa
Pogacar vince il Tour, a Bennett l'ultima tappa
Nibali:
Nibali: "Mondiale? Mi manca ancora la condizione"
Tour: tappa a Pogacar, Roglic sempre più in giallo
Tour: tappa a Pogacar, Roglic sempre più in giallo
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa