Fabio Aru rinuncia al Giro d'Italia

Schiacciamento alla cartilagine del ginocchio per lo scalatore sardo, che deve gettare la spugna.

10 Aprile 2017

Il 2017 di Fabio Aru non è cominciato al meglio, ma prosegue peggio. Dopo il malanno che l’ha costretto a ritirarsi dalla Tirreno-Adriatico, la caduta in allenamento a Sierra Nevada ha infatti dovuto rinunciare al principale obiettivo stagionale, il Giro d’Italia del Centenario, al via il 5 maggio da Olbia.

Visitato al ginocchio sinistro a Milano dal professor Franco Combi, responsabile dello staff sanitario del Sassuolo, ad Aru sono stati prescritti 10 giorni di stop assoluto per sottoporsi alle terapie a base di ultrasuoni. La diagnosi è quella di uno schiacciamento della cartilagine del ginocchio sinistro.

La visita decisiva sarebbe dovuta avvenire il 20 aprile, ma in serata Aru, già certo del forfait al Tour of the Alps e al Giro di Romandia, le tradizionali gare di preparazione al Giro, ha ufficializzato la rinuncia sul proprio profilo twitter, dopo un consulto con il team manager dell'Astana Alexandre Vinokourov: 

"Mi dispiace tanto, sono davvero deluso per quanto accaduto. Sognavo la partenza del Giro d'Italia dalla mia Sardegna e mi stavo preparando da mesi per quest'appuntamento. Purtroppo, si è verificato un incidente e i medici non mi permettono di essere al via in condizioni sufficienti. Anche se con grande rammarico, sono costretto a rinunciare alla partecipazione alla corsa rosa".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesVincenzo Nibali non si è arreso: le sue parole
Vincenzo Nibali non si è arreso: le sue parole
©Getty ImagesVincenzo Nibali, il comunicato della Trek-Segafredo
Vincenzo Nibali, il comunicato della Trek-Segafredo
©Getty ImagesVincenzo Nibali dovrà essere operato
Vincenzo Nibali dovrà essere operato
 
Liverpool-Real Madrid 0-0, le foto
Psg-Bayern Monaco 0-1, le foto della supersfida
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala
Real Madrid-Liverpool 3-1, le foto
Torino-Juventus 2-2, le foto più belle