Fabio Aru, appuntamento nella sua Sardegna

Non poteva mancare un saluto e un ringraziamento.

14 Settembre 2021

Non poteva mancare un saluto e un ringraziamento dalla e alla sua Sardegna per Fabio Aru.

Giovedì mattina, nella sala “Giorgio Pisano” dell’Unione Sarda, l'ormai ex ciclista incontrerà i giornalisti locali per parlare della sua carriera, conclusasi a Santiago di Compostela il 5 settembre scorso. L’incontro sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul sito web dell'Unione Sarda a partire dalle 11.15.

Fabio Aru ha parlato ormai da ex corridore anche ai microfoni di Tuttobici, mettendo i puntini sulle i. "Gli Europei? Ho visto la squadra azzurra aggiudicarsi il team relay, Filippo Ganna d'argento nella prova a cronometro. Non ho cambiato abitudini da un giorno all'altro, sono sempre documentato sul mondo della bici, non ho smesso perchè ero nauseato. Forse in qualche intervista sono stato frainteso, qualche giornalista alla Vuelta non ha inteso quello che volevo dire. Ritirarmi dall'attività agonistica non è una liberazione, semplicemente una scelta di vita. Stare tanto lontano da casa è diventato sempre più difficile e sono arrivato a un punto in cui mi sono chiesto: voglio continuare a stare in giro per 220-230 giorni l'anno come nelle ultime stagioni? Non è che non mi piacesse più quello che ho sempre fatto, infatti in bici continuerò ad andarci".

Capitolo futuro: "Di obiettivi in mente ne ho più di qualcuno, ma non ho ancora chiaro che strada intraprenderò. Per una volta non voglio essere affrettato, voglio prepararmi e valutare bene. Quel che è certo è che in qualunque cosa farò il mio impegno sarà massimo. Di certo non mi vedrete in ammiraglia come ds o al seguito di un team professionistico perchè vorrebbe dire stare in viaggio gran parte dell'anno e allora tanto valeva continuare a correre. Mi è già arrivata qualche mezza proposta dall'ambiente ma la mia nuova carriera non inizierà prima del 2022. Ho sempre preso decisioni di corsa, fin da quando due giorni dopo la maturità conseguita al liceo classico mi sono trasferito a Bergamo, questa volta voglio fare le cose con calma".

©Getty Images

ULTIME NOTIZIE:

©Getty ImagesFilippo Baroncini sfoggia subito la maglia iridata
Filippo Baroncini sfoggia subito la maglia iridata
©Getty ImagesSonny Colbrelli:
Sonny Colbrelli: "La fortuna non è stata dalla nostra parte"
©sportalDavide Cassani, l'ultimo saluto da pelle d'oca con un solo rammarico
Davide Cassani, l'ultimo saluto da pelle d'oca con un solo rammarico
©Getty ImagesJulian Alaphilippe, clamoroso bis iridato in solitaria nelle Fiandre
Julian Alaphilippe, clamoroso bis iridato in solitaria nelle Fiandre
©Getty ImagesElisa Longo Borghini e una gioia inedita
Elisa Longo Borghini e una gioia inedita
©Getty ImagesElisa Balsamo racconta la sua più grande paura
Elisa Balsamo racconta la sua più grande paura
 
Lazio-Roma 3-2, le pagelle
Udinese-Fiorentina 0-1, le pagelle
Paulo Dybala, dalla gioia alle lacrime: le foto
Spezia-Milan 1-2, le pagelle
Torino-Lazio 1-1, le pagelle
Sampdoria-Napoli 0-4, le pagelle
Milan-Venezia 2-0: le pagelle
Fiorentina-Inter 1-3, le pagelle