Cassani, tridente Nibali-Ganna-Viviani: "Enzo il nostro faro"

Le speranze per il 2020 e la crisi di Aru: "Non posso credere che sia finito".

Il ct della Nazionale italiana di ciclismo Davide Cassani cala il tris d'assi azzurro per il 2020: "Nibali correrà Sanremo, Tirreno e Liegi per preparare Giro e Giochi, poi la Vuelta e il Mondiale: è un percorso ottimale. Può vincere ancora una o più grandi classiche, compresa l’Olimpiade dove il percorso è durissimo. E il Giro", sono le sue parole al Corriere della Sera. C'è molta attesa anche per Ganna e Viviani: "Filippo è  un talento mostruoso. Può giocarsi una medaglia olimpica col quartetto, puntare al Mondiale crono e più avanti a Fiandre e Roubaix. Ma non ascolti chi gli suggerisce di dimagrire e pensare ai grandi giri: non è cosa per lui. Elia? Può bissare l’oro olimpico di Rio: ha più esperienza, è più maturo".

Le aspettative olimpiche: "Su strada il faro è Nibali. Mi aspetto due medaglie dalla pista maschile. Punto su Viviani e sul quartetto dell’inseguimento, che compete con nazioni fortissime. Poi le ragazze".

Su Fabio Aru: "Non posso credere sia finito. Spero trovi serenità e di conseguenza successi".

Cassani

ARTICOLI CORRELATI:

Coronavirus, allerta per Milano-Sanremo e Giro
Coronavirus, allerta per Milano-Sanremo e Giro
Fuglsang concede il bis in Andalusia
Fuglsang concede il bis in Andalusia
Nibali:
Nibali: "Grandi margini di miglioramento"
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium