Aru: ''Sono incredulo, passati momenti difficili''

Il Cavaliere dei Quattro Mori è scioccato per quanto fatto alla prima salita del Tour.

5 Luglio 2017

Come Vincenzo Nibali nel 2014, Fabio Aru ha trionfato al Tour de France a Planche des Belles Fille.

All’arrivo il Cavaliere dei Quattro Mori è contentissimo per l’impresa realizzata: ”Sono incredulo - le sue parole a Rai Sport -. Ho attaccato poco dopo il cartello dei tre chilometri dall'arrivo, volevo vedere come stavano gli altri. Ho provato a dare tutto. Sul muro finale era durissima, ma non mi sono mai girato".

“Vincere con la maglia tricolore è una grandissima soddisfazione. Ho passato una primavera difficile, per fortuna con tanto impegno è girata anche per me. Avevo vinto al Giro e alla Vuelta, ci ho pensato tante volte. Sapevo che la strada spianava un po' verso la fine. Nel 2014 quando aveva vinto qui Vincenzo mi ero già fatto un'idea della salita. Sono davvero contento, anche Froome mi ha fatto i complimenti" ha concluso Aru.

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesMonica Bandini morta all'improvviso, ciclismo sotto choc
Monica Bandini morta all'improvviso, ciclismo sotto choc
©Getty ImagesGianni Moscon rinasce al Tour of the Alps
Gianni Moscon rinasce al Tour of the Alps
©Getty ImagesGiro di Turchia: a Cavendish l'ultima tappa, a Diaz il titolo
Giro di Turchia: a Cavendish l'ultima tappa, a Diaz il titolo
 
Milan-Genoa 2-1, le pagelle: la decide un autogol di Scamacca
Europa League: Roma-Ajax 1-1, le foto
Liverpool-Real Madrid 0-0, le foto
Psg-Bayern Monaco 0-1, le foto della supersfida
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala