Pjanic non si dà pace

Tutta la delusione del centrocampista bosniaco dopo la rimonta subita a Leverkusen.

20 Ottobre 2015

E sono 4. Le punizioni di Miralem Pjanic stanno ormai diventando una sentenza per i portieri. Il piede è sempre il destro, il modo di eseguirle può variare, ma l’esito è sempre lo stesso. Palla a gonfiare la rete, ora anche in Europa, appunto per la 4^ volta in stagione.
 
Questa volta, però, il finale non è lo stesso delle gare contro Juventus e Empoli, perché nel finale la Roma si butta via. Il pareggio di Leverkusen sembra un pessimo risultato visto il dominio giallorosso nella ripresa, e allora a fine partita Pjanic, durante la trasmissione Premium Champions, non può che far trasparire la propria delusione:
 
Ma la reazione e la qualità della prestazione restano:
 
“E’ davvero un peccato, questa partita doveva finire in un altro modo. Abbiamo cominciato non bene, però abbiamo reagito nel migliore dei modi. È vietato pareggiare una partita del genere: è colpa nostra. In Champions ci capita di reagire spesso, ma dobbiamo agire, non reagire: significa giocare dall’inizio. Qui abbiamo perso due punti. Abbiamo lottato, siamo stati superiori all’avversario, ma il vantaggio andava gestito meglio. Bisogna conquistare i 3 punti e basta”.
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Midtjylland-Atalanta, probabili formazioni
Midtjylland-Atalanta, probabili formazioni
©Inter-Borussia Moenchengladbach, probabili formazioni
Inter-Borussia Moenchengladbach, probabili formazioni
©Juventus, Dybala ritrova il sorriso
Juventus, Dybala ritrova il sorriso
 
Alessia Pasqualon, la miss dei motori
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina