Hulk non basta, Benfica ai quarti

9 Marzo 2016

Dopo Real Madrid e Wolfsburg è il Benfica la terza squadra ad accedere ai quarti di finale di Champions League grazie alla vittoria per 1-2 sul campo dello Zenit San Pietroburgo che bissa l'1-0 del Da Luz. 

Allo stadio Petrovsky è lo Zenit ad iniziare meglio la sfida. I russi, reduci dalla sconfitta in Portogallo, hanno le occasioni migliori in contropiede, ma non riescono a superare l'ottima organizzazione della formazione di Rui Vitória, brava a difendersi ed a sventare le scorribande offensive di Hulk e Kokorin. 
 
Dopo lo 0-0 con cui si chiude la prima frazione, la gara si accende nella ripresa. Al 70esimo minuto sono i padroni di casa a passare: Zhirkov entra in area sulla sinistra, mette in mezzo per Hulk che, di testa, non può fallire. Lo spettro dei supplementari ridesta i portoghesi che tentano il tutto per tutto con Mitroglou e Salvio. 
 
Nel suo momento di massima difficoltà il Benfica trova il gol del pareggio: gran tiro di contro-balzo dai 25 metri del neo-entrato Jimenez, Lodygin devia sulla traversa ma Gaitan insacca di testa e riporta avanti i portoghesi nel computo dei due match. La beffa per gli uomini di André Villas-Boas è completa in pieno recupero quando al 96esimo minuto Talisca chiude la questione con il gol vittoria e qualificazione. Al Petrovsky finisce 1-2: Benfica ai quarti. 
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Superare il Real Madrid è una missione impossibile per l'Atalanta?
Superare il Real Madrid è una missione impossibile per l'Atalanta?
©Vitor Baia spavaldo:
Vitor Baia spavaldo: "Juventus? Sono ottimista"
©Champions League: il sorteggio delle italiane
Champions League: il sorteggio delle italiane
 
Juventus-Napoli 2-0, le pagelle
Inter-Juventus 2-0, le pagelle
Le pagelle di Lazio-Roma 3-0
Supercoppa alla Juve, le foto
Serie A: le foto di Roma-Inter 2-2
Le pagelle di Milan-Juventus 1-3