Rugani: "Speravo di giocare di più"

Il difensore della Juventus parla della sua stagione e del Coronavirus.

22 Maggio 2020

Il difensore della Juventus Daniele Rugani fa il punto della situazione dopo i mesi difficile a causa del Coronavirus: "Due giorni dopo la partita con l’Inter, dopo l’allenamento mi si è alzata la temperatura, mi sentivo strano e avevo più caldo del solito. Il giorno dopo la febbre era scesa a 36".

"Bundesliga? L'ho vista a spezzoni. E' strano vedere stadi vuoti, giocatori in panchina separati con le mascherine. Ma giustamente occorre fare il massimo per tornare in campo con la massima sicurezza possibile. Sono misure che vanno accettate, anche se strane. Attendiamo che il Governo faccia del proprio meglio per mandarci in campo in sicurezza". 

Rugani è stato finora impiegato con il contagocce: "Speravo di giocare di più, ma il mister fa le sue scelte, io penso a lavorare nel modo migliore per far bene quando vengo chiamato in causa: è la mia filosofia e continuerò a fare così". 

©Getty Images

NOTIZIE EURO2020:

©Getty ImagesEuro2020, Cristiano Ronaldo non bada ai suoi record
Euro2020, Cristiano Ronaldo non bada ai suoi record
©Getty ImagesEuro2020, la Francia ringrazia Hummels
Euro2020, la Francia ringrazia Hummels
©Getty ImagesEuro2020, per Cristiano Ronaldo quattro record in un colpo solo
Euro2020, per Cristiano Ronaldo quattro record in un colpo solo
©Getty ImagesEuro2020, Orban e Cristiano Ronaldo affossano l'Ungheria
Euro2020, Orban e Cristiano Ronaldo affossano l'Ungheria
©Getty ImagesEuro2020, Vlado Petkovic sogna lo sgambetto all'Italia
Euro2020, Vlado Petkovic sogna lo sgambetto all'Italia
©Getty ImagesEuro2020, Kanerva felice per Eriksen e pronto per le barricate
Euro2020, Kanerva felice per Eriksen e pronto per le barricate
 
Italia-San Marino 7-0: le foto della goleada
Villarreal, trionfo in Europa League: le foto
Gattuso in viola: tutte le panchine di Ringhio. Le foto
I gol che hanno deciso la corsa Champions: le foto
Coppa Italia, Atalanta-Juventus 1-2: le pagelle
Lazio-Torino 0-0, le foto