Roberto D'Aversa non si perde d'animo

Il tecnico del Parma è deluso per il crollo di Bologna, ma guarda avanti: "Siamo ancora padroni del nostro destino".

Essere padroni del proprio destino nonostante un girone di ritorno in cui i punti conquistati sono stati appena tredici e nonostante la disastrosa prestazione di Bologna. È questo l’ultimo credito di cui il Parma si trova a godere, retaggio di una prima parte di campionato da favola.

Nonostante iIl crollo del “Dall’Ara” i crociati potranno essere sicuri di salvarsi in caso di vittoria nell’ultima gara interna della stagione contro la Fiorentina, a prescindere dal risultato dell’Empoli che giocherà in contemporanea contro il Torino.

Roberto D’Aversa lo sa, ma prima di parlare della prossima giornata non può che rammaricarsi per la prova offerta nel derby: “Dobbiamo prenderci tutti quanti le nostre responsabilità. Ci sta perdere, ma non in questa maniera. Non vogliamo crearci alibi, il Bologna ci è stato superiore in tutto" ha ammesso l'allenatore del Parma a 'Sky Sport'.

"Siamo rammaricato e dispiaciuti, ma siamo ancora padroni del nostro destino. Dobbiamo ricaricare le pile: non è semplice dopo una sconfitta così pesante, però nella prossima partita dovremo entrare in campo con lo spirito giusto per cercare di portare a casa il risultato e quindi raggiungere il nostro obiettivo".

 

d'aversa

ARTICOLI CORRELATI:

Juve, Alex Sandro preoccupa Pirlo
Juve, Alex Sandro preoccupa Pirlo
Il Parma è diventato americano
Il Parma è diventato americano
Il Processo raddoppia
Il Processo raddoppia
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa