Paolo Maldini attacca il Var

Non si placano le polemiche dopo il rigore concesso a Cutrone negli ultimi minuti di Fiorentina-Milan.

23 Febbraio 2020

Il rigore assegnato alla Fiorentina per fallo di Alessio Romagnoli su Patrick Cutrone, e successivamente realizzato da Erick Pulgar per l'1-1 finale nell'incontro fra viola e Milan, ha lasciato l'amaro in bocca in casa rossonera. Dopo le dichiarazioni di Pioli ("Succedono cose strane" ha detto il mister rossonero) anche il direttore tecnico Paolo Maldini ha sferrato un attacco nei confronti del Video Assistant Referee: "Onestamente la non chiamata al Var è una situazione che non ci convince" ha dichiarato a 'Dazn'.

"Nelle partite precedenti abbiamo fatto un esercizio per capire cosa vede l'arbitro – ha spiegato il dirigente rossonero -. Se questo è rigore faccio fatica a capirlo. L'arbitro ci ha detto che il tocco deve essere deciso, una regola che non sapevo. Questa questione del Var deve essere chiara. La non chiamata fa male a tutti".

Maldini ha anche citato due episodi in cui il Var è invece intervenuto, cioè la rete annullata a Ibrahimovic nel primo tempo e l'espulsione di Dalbert nel secondo: "Il Var ha risolto tante cose e l'uso deve essere fatto con un criterio diverso. Perché si va a vedere al Var il gol annullato a Ibra e l'espulsione e la terza volta non si consulta? Non è stato giudicato il tocco sulla palla di Romagnoli. Ma il tocco sulla palla c'è".

©

ARTICOLI CORRELATI:

©Mauro Icardi partecipa alla festa del PSG: 4-0 sul Montpellier
Mauro Icardi partecipa alla festa del PSG: 4-0 sul Montpellier
©Torino, con Nicola torna il cuore: 2-2 in extremis con Zaza
Torino, con Nicola torna il cuore: 2-2 in extremis con Zaza
Serie A femminile, scatta il girone di ritorno tra big match e scontri salvezza
 
Coppa Italia, Lazio ai quarti di finale: le foto del match
Juventus-Napoli 2-0, le pagelle
Inter-Juventus 2-0, le pagelle
Le pagelle di Lazio-Roma 3-0
Supercoppa alla Juve, le foto
Serie A: le foto di Roma-Inter 2-2