Mancini rimpiange Ibrahimovic

6 Aprile 2016

Roberto Mancini non dimentica Zlatan Ibrahimovic. Il tecnico dell'Inter che insieme allo svedese ha vinto due scudetti alla guida della 'Beneamata', ha voluto fare i complimenti alla stella del Psg in un'intervista rilasciata a 'France Football'.
 
"Zlatan con Messi, Ronaldo e Higuain fa parte dell'élite degli attaccanti al mondo. Ognuno ha caratteristiche differenti, ma il livello è lo stesso e segnano tutti un gol a partita di media. Con uno di loro puoi vincere tutto. Ibra è decisivo alla sua età e non mi sorprende, si è sempre allenato nel modo giusto ed è un grande professionista. Io vinsi Coppa Italia e scudetto a 35 anni", le parole del tecnico jesino. 
 
Mancini ha anche parlato del suo ex Manchester City che proprio contro i transalpini si giocherà il passaggio alle semifinali di Champions League: "Credevo che quest’anno il City avrebbe potuto vincere la Premier perché hanno una squadra fortissima, ma il calcio è bello perché riserva sempre sorprese. Credo che riusciranno ad arrivare tra le prime quattro in classifica. Sull’andamento della stagione può aver influito l’annuncio di Guardiola a gennaio, questo per i giocatori non è mai un segnale positivo, ma sono professionisti e non devono lasciarsi condizionare da queste cose", ha poi concluso il 'Mancio'. 
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Ibrahimovic, campionato finito ma Europeo salvo
Ibrahimovic, campionato finito ma Europeo salvo
©Massimo Moratti, doppia stoccata alla Juventus
Massimo Moratti, doppia stoccata alla Juventus
©Lautaro Martinez torna a parlare di Mauro Icardi
Lautaro Martinez torna a parlare di Mauro Icardi
 
Salernitana, è qui la festA. Le foto
Juventus-Milan 0-3, le foto
Inter, delirio a San Siro per la festa scudetto: le foto
Roma-Manchester United 3-2, le foto
Chelsea-Real Madrid 2-0, le foto
Champions League: Manchester City - Psg 2-0, le foto