Lega Pro, in 15 già qualificate per i playoff

Due turni alla fine della regular season: situazione ancora molto incerta in tutti i gironi in vista della rinnovata poule che metterà in palio la quarta promozione in B.

27 Aprile 2017

Ventotto squadre con 39 partite condensate in 34 giorni, tra il 14 maggio e il 17 giugno e sette come numero massimo di incontri da effettuare per una squadra che partirà dal primo turno.

Sembrano i numeri di un Campionato del Mondo e invece si sta parlando dei nuovissimi playoff di Lega Pro, per il cui inizio è ormai cominciato il conto alla rovescia. Si partirà domenica 14 maggio, appena una settimana dopo la fine della regular season.

A 180’ dal termine del campionato le formazioni già qualificate sono 15, compreso il Matera finalista di Coppa Italia, titolo andato al Venezia già promosso direttamente. Vediamo la situazione per i 13 posti restanti:

Girone A. Sono sei le squadre già qualificate: la perdente del testa a testa tra Cremonese e Alessandria, già sicura del secondo posto e quindi di accedere direttamente alla seconda fase, Arezzo, Livorno, Giana Erminio, Piacenza e Como. Gli ultimi due posti se li giocheranno in quattro: Viterbese (52 punti), Renate (50), Lucchese e Pro Piacenza (48). Il calendario sembra strizzare l’occhio ai laziali, attesi però all’ultimo turno dallo scontro diretto in casa del Como, che potrebbe valere per il 6° posto. 

Girone B. Parma, Pordenone, Padova, Reggiana e Gubbio sono già sicure di prolungare la propria stagione, ma questo raggruppamento è l’unico nel quale si lotta punto a punto per il secondo posto: crociati, friulani e veneti sono racchiusi in 3 punti. Il calendario è favorevole a chi insegue perché il Padova sarà l’unica squadra ad affrontare rivali senza obiettivi come SudTirol, già salvo, e Lumezzane, già ai playout, mentre il Pordenone dovrà affrontare due scontri diretti, in casa contro la Feralpi e a San Benedetto e il Parma avrà il derby contro la Reggiana. Per gli ultimi due posti in corsa Sambenedettese e Feralpi Salò (50 punti), Bassano e Albinoleffe (48) e Santarcangelo (47).

Girone C. Grazie alla finale di Coppa Italia Venezia-Matera questo girone avrà un posto in più per i playoff. Agli spareggi andrà anche l’undicesima e allora anche per questo l’incertezza è sovrana, con appena quattro squadre già tranquille: Lecce, Matera, Juve Stabia e Siracusa. Quasi fatta per una Virtus Francavilla in frenata e per il Cosenza, vicina al traguardo la Paganese, per il resto è bagarre assoluta con tanti scontri diretti in programma e addirittura sette squadre coinvolte, dalla Casertana (48 punti) al Catania fino a chi, come Messina, Reggina e Monopoli, deve prima di tutto pensare ad evitare i playout.
 

©Obiettivo Pianta

ARTICOLI CORRELATI:

©Glacis UnitedGibilterra, nuova impresa di Michele Di Piedi
Gibilterra, nuova impresa di Michele Di Piedi
©Getty ImagesSuperlega, Florentino Perez non molla la presa
Superlega, Florentino Perez non molla la presa
©Getty ImagesAntonio Conte
Antonio Conte "Inevitabile sentire la pressione"
 
Milan-Genoa 2-1, le pagelle: la decide un autogol di Scamacca
Europa League: Roma-Ajax 1-1, le foto
Liverpool-Real Madrid 0-0, le foto
Psg-Bayern Monaco 0-1, le foto della supersfida
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala