La Juve non ci sta: "Da vittima ad artefice"

Il club bianconero e il presidente Agnelli hanno chiesto alla Procura federale di archiviare le loro posizioni.

28 Marzo 2017

Andrea Agnelli e gli avvocati della Juventus, Luigi Chiappero e Maria Turco, hanno redatto una voluminosa memoria (36 pagine) attraverso la quale hanno chiesto alla Procura federale di archiviare la posizione del presidente e della società bianconera.

"L’avere voluto indagare, sostituendosi alla magistratura ordinaria, ha condotto gli estensori della relazione a commettere un gravissimo errore, la vittima di indebite pressioni è diventata artefice e complice del giro di facili guadagni derivanti dal bagarinaggio - vi si legge tra l’altro -. Le concessioni sono il frutto della necessità di mantenere un ordine pubblico che è sempre stato gestito in collaborazione con le forze dell’ordine".

Secondo il club bianconero e il suo massimo dirigente il procuratore federale della Figc, Giuseppe Pecoraro, avrebbe reso una "ricostruzione dei fatti non aderente con quanto avvenuto".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesIlicic dribbla le voci sul Milan
Ilicic dribbla le voci sul Milan
©Getty ImagesIlicic manda al tappeto la Fiorentina
Ilicic manda al tappeto la Fiorentina
©Getty ImagesFonseca si tiene stretto il risultato
Fonseca si tiene stretto il risultato
 
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala
Real Madrid-Liverpool 3-1, le foto
Torino-Juventus 2-2, le foto più belle
Lituania-Italia 0-2, le foto
Italia-Irlanda del Nord 2-0, le foto