La Croazia fa harakiri, ora sono guai

Repubblica Ceca-Croazia 2-2. Una partita davvero incredibile, quella di Saint-Etienne.

I balcanici, perfetti nel primo tempo si portano sul 2-0 trascinati dagli interisti (come Eder con l’Italia): Perisic inventa un gran diagonale mancino che trafigge Cech al 37' e a inizio ripresa Rakitic raddoppia in pallonetto su assist di Brozovic.

Poi l'harakiri. I cechi alzano la cresta e ingranano la marcia con il neoentrato Skoda, poi la gara viene condizionata dalla follia degli ultras croati, che lanciano in campo fumogeni e un petardo contro un vigile del fuoco. L'arbitro Clattenburg sospende temporaneamente la gara quando mancano 4 minuti e quando le velleità riprendono fischia un rigore contro la Croazia per un fallo di mano di Vida in aerea e Necid (altro neoentrato) fa 2-2.

Ora la Croazia dovrà giocarsi il passaggio del turno (che prima sembrava scontato) e soprattutto dovrà fare i conti con le sanzioni per il comportamento dei suoi tifosi.

ARTICOLI CORRELATI:

Coronavirus: rinviata Piacenza-Sambenedettese
Coronavirus: rinviata Piacenza-Sambenedettese
Besiktas, Ljajic finisce in quarantena
Besiktas, Ljajic finisce in quarantena
Con la Spal non ci sarà Higuain
Con la Spal non ci sarà Higuain
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium