La Croazia fa harakiri, ora sono guai

Repubblica Ceca-Croazia 2-2. Una partita davvero incredibile, quella di Saint-Etienne.

I balcanici, perfetti nel primo tempo si portano sul 2-0 trascinati dagli interisti (come Eder con l’Italia): Perisic inventa un gran diagonale mancino che trafigge Cech al 37' e a inizio ripresa Rakitic raddoppia in pallonetto su assist di Brozovic.

Poi l'harakiri. I cechi alzano la cresta e ingranano la marcia con il neoentrato Skoda, poi la gara viene condizionata dalla follia degli ultras croati, che lanciano in campo fumogeni e un petardo contro un vigile del fuoco. L'arbitro Clattenburg sospende temporaneamente la gara quando mancano 4 minuti e quando le velleità riprendono fischia un rigore contro la Croazia per un fallo di mano di Vida in aerea e Necid (altro neoentrato) fa 2-2.

Ora la Croazia dovrà giocarsi il passaggio del turno (che prima sembrava scontato) e soprattutto dovrà fare i conti con le sanzioni per il comportamento dei suoi tifosi.

ARTICOLI CORRELATI:

Lazio, Correa:
Lazio, Correa: "Sono solo in casa"
Tottenham, Son diventa un militare
Tottenham, Son diventa un militare
Zico stronca Neymar:
Zico stronca Neymar: "Troppe distrazioni"
 
Zaira Nara e Wanda Nara: il derby della sensualità
Con Wanda Nara la vita è meno amara
Le foto di Soraja Vucelic, la prorompente ex di Neymar
Le foto della figlia di Hulk Hogan