L'Inter mette le ali: 4 sberle e 4 punti

12 Dicembre 2015

UDINESE-INTER 0-4
23' Icardi (I), 31' Jovetic (I), 84' Icardi (I), 86' Brozovic (I)
 
L'Inter si alza sui pedali e scappa via, tenta la fuga, sventola davanti alla Fiorentina ben 4 punti di vantaggio in classifica e si gode il primato per almeno un'altra settimana, che non è mica male in vista del giro di boa. E come lo fa, tra l'altro! Ovvero con uno 0-4 chiaro e tondo al 'Friuli', un po' ringraziando gli svarioni difensivi dell'Udinese, un po' sfoggiando la caratura di una grande squadra.
 
LA CRONACA DELLA PARTITA
 
Roberto Mancini lo aveva detto sabato: Icardi farà 20 gol. E l'argentino risponde appunto con una doppietta, schierato davanti al tridente Perisic-Jovetic-Ljajic. Dall'altra parte Colantuono si gioca la carta Di Natale, di fianco a Thereau.
 
La prima occasione della gara è di marca interista: al 7' Perisic libera Jovetic a centro area, ma il montenegrino fallisce il 'rigore in movimento' calciando centralmente, e Karnezis respinge con i piedi. Al 14' risponde l'Udinese con un gran missile terra-aria di Thereau, su cui l'ex Handanovic vola a sventare. I bianconeri crescono e al 21' Ljajic commette fallo di mano al limite: Di Natale batte la punizione, che termina pochi centimetri oltre il palo. La sfida è vivace e un minuto più tardi Icardi salta Domizzi raccogliendo un retropassaggio suicida di Bruno Fernandes, si invola verso la porta di Karnezis e supera il portiere greco con un diagonale destro: 0-1. Di Natale prova a reagire con una girata in area, su cui si oppone Handanovic, ma poco dopo, su un altro svarione difensivo delle 'zebrette' (di Domizzi), Jovetic punta la porta e deposita ancora alle spalle di Karnezis con uno scavetto elegante. E' il sesto gol del montenegrino all'Udinese, il primo al 'Friuli'. Si segnala un Handanovic in stato di grazia, che para addirittura i palloni a gioco fermo (impressionante su Widmer e Di Natale).
 
Dopo l'intervallo gli uomini di Colantuono premono sull'acceleratore cercando di rientrare in partita. Su tiro di Lodi, Thereau devia involontariamente nella porta interista, ma era in fuorigioco e la rete viene giustamente annullata. Al 55' Edenilson fa un tentativo dalla distanza, ma la mira è da rivedere. Ma gli offensivi nerazzurri giocano e si divertono a giocare. Ordiscono trame in velocità, si muovono con la palla e non disdegnano il dribbling. Su sponda di Icardi, quasi la mette dentro Ljajic al 61'. La partita è vivace e al 69' Widmer fa partire un tagliato in mezzo, Handanovic ribatte, Iturra cerca il tap-in con l'esterno destro, ma il pallone termina a lato. Colantuono allora si sbilancia: fuori proprio Iturra, dentro il puntero Perica. Murillo, memore della cavalcata contro il Frosinone che lo ha portato al gol, ci riprova con una grande progressione a sinistra e arriva anche al calcio, ma Karnezis mura. C'è dunque da aspettare l'84' per il tris della 'Beneamata': Lodi sbaglia il tocco, Icardi non si fa pregare e scarica istantaneamente un destro micidiale nella porta bianconera. Doppietta per l'argentino. L'Inter si scopre devastante e addirittura all'86' Brozovic rientra sul destro al limite e segna una rete strepitosa con un destro a giro sul secondo palo. Non c'è altro da aggiungere.
 
©

ULTIME NOTIZIE:

©Lapadula stende la Spal
Lapadula stende la Spal
©Un gol per tempo: il Bologna affonda lo Spezia
Un gol per tempo: il Bologna affonda lo Spezia
©Genoa, Alberto Gilardino chiede strada al Pisa
Genoa, Alberto Gilardino chiede strada al Pisa
 
Chi è il calciatore più veloce del Bayern Monaco? La Top 10
I 10 calciatori più veloci del mondo: la classifica
Chi sono gli ultimi 10 allenatori ad aver vinto la Champions League? Le foto
UEFA: la Top 11 dei giovani calciatori del 2022. Le foto