Ivan Juric senza freni: “L’abbiamo rubata”

Le parole di Ivan Juric dopo il successo con il Verona

Ivan Juric, allenatore del Torino, ha commentato ai microfoni di Dazn la vittoria esterna sul Verona: “Per la prima volta da quando sono a Torino, l’abbiamo rubata. Ce ne sono state tante in cui ho recriminato dopo avendo fatto più degli avversari, mentre oggi non abbiamo fatto bene. Abbiamo avuto slancio nel finale e bravi i ragazzi entrati dalla panchina, ma la prestazione è stata negativa”.

“Ho avuto la sensazione di poca aggressività e poco di tutto – ha aggiunto il tecnico dei granata -. I ragazzi hanno reagito allo svantaggio, i due Primavera hanno dato slancio e per la prima volta un quinto ha fatto gol. Va bene così, siamo a 50 punti e a lottare ancora. Speriamo di dare il massimo nelle ultime due partite”.

“Sono stati tre anni ottimi, sempre nella parte sinistra della classifica ereditando una squadra che lottava per la salvezza. Tre anni molto intensi e vorrei che si finisse bene, con lo spirito di questa partita” è quello che chiede l’allenatore croato per quelle che sembrano essere le sue due ultime partite sulla panchina del Toro.

“Quello che è successo in settimana è stato molto pesante da gestire. Se una società non è unita, non si va lontano. A Torino c’è tanta spaccatura e non ci godiamo questi bei momenti. Vorrei che tutti ci amassimo un po’ di più. Vorrei che i giocatori giochino come sempre, non come nei primi 60 e che l’ambiente si goda di più le cose belle” ha concluso Juric.

Articoli correlati