Gino Pozzo: "Nessuno scenda dalla barca"

Il figlio del patron dell'Udinese striglia lo spogliatoio dopo i 10 ko di fila.

Gino Pozzo, figlio del patron dell'Udinese Gianpaolo, alla Gazzetta dello Sport ha fatto il punto sulla situazione dopo 10 ko di fila: "Forse sono arrivato troppo tardi ma l'obiettivo ora è quello di portare la squadra alla salvezza. Non c'è un unico colpevole, ma non c'è nessun innocente. Il dopo Di Natale? Parlammo tre anni fa con Quagliarella ma era impossibile da prendere. Adesso abbiamo preso Lasagna, che è un gran colpo. Poi tanti giovani interessanti, l'ultimo è Vizeu". 

"Oddo? Tutto viene condiviso, non siamo in un albergo. Ora ci siamo noi e c'è solo domenica. Non c'è una partita dopo di questa. Il filotto di dieci sconfitte è finito. L'ho detto a muso duro nello spogliatoio. Siamo sulla barca e nessuno scende".

gino pozzo

ARTICOLI CORRELATI:

Coronavirus, l'Honved allontana Sannino
Coronavirus, l'Honved allontana Sannino
Lewandowski fratturato, Bayern nei guai
Lewandowski fratturato, Bayern nei guai
Coronavirus: 4 gare di B a porte chiuse
Coronavirus: 4 gare di B a porte chiuse
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium