Fiorentina, Biraghi non ha dimenticato Iachini e Pioli

Il terzino sinistro della Fiorentina ha parlato a Tuttosport.

28 Novembre 2020

Domenica sarà quasi un derby per l'ex interista Cristiano Biraghi, che con la sua Fiorentina sfiderà il Milan (sempre orfano di Ibrahimovic).

Dalle colonne di Tuttosport ha fatto il punto della situazione: "Quando accadono queste cose non ci sono mai un solo motivo e un solo colpevole. Eravamo partiti anche bene poi qualcosa si è inceppato e non siamo riusciti a rendere come volevamo. Anche noi calciatori abbiamo le nostre responsabilità".

Il terzino viola ha poi messo a confronto gli allenatori: "Voglio ringraziare Iachini, ha creduto tanto in me facendomi sentire importantissimo. Ora con Prandelli stiamo facendo un lavoro diverso, lui è un ottimo allenatore e la sua carriera lo dimostra. Certo non ha la bacchetta magica e ci vorrà un po’ di tempo per assimilare le sue idee di gioco, ma credo che siamo sulla strada giusta. Pioli è stato un secondo padre, venivo da un periodo non molto felice della mia carriera e mi ha dato grande fiducia e autostima, con lui sono cresciuto tantissimo fino ad arrivare in Nazionale. Gliene sarò per sempre grato, spero di rivederlo presto in panchina (questo virus è un incubo) e gli auguro sempre il meglio. Tranne domani...".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesA Roma sarà un Mourinho diverso
A Roma sarà un Mourinho diverso
©Getty ImagesSuperlega, ora la Uefa fa sul serio: la Juventus trema
Superlega, ora la Uefa fa sul serio: la Juventus trema
©Getty ImagesSalernitana: la Serie A è vicina, ma per Lotito è un guaio
Salernitana: la Serie A è vicina, ma per Lotito è un guaio
 
Roma-Manchester United 3-2, le foto
Chelsea-Real Madrid 2-0, le foto
Champions League: Manchester City - Psg 2-0, le foto
Torino-Parma 1-0, le foto
Inter, lo scudetto in 10 immagini
Europa: Manchester United-Roma 6-2, le foto