Europa League, la Roma sorride: 2-0 alla Real Sociedad

Una bella vittoria, che rappresenta un primo importante passo verso i quarti di finale.

La Roma batte per 2-0 la Real Sociedad nella sfida d'andata dei quarti di finale di Europa League. Una partita convincente per i giallorossi, autori di un gol per tempo, e che tra una settimana si giocheranno la qualificazione a San Sebastian.

La partita dell'Olimpico parte con ritmi compassati, ma alla prima vera occasione da gol la Roma passa: lo fa al 13' grazie a El Shaarawy, che sulla sgroppata di Dybala sulla destra si fa 60 metri di corsa e poi deposita in rete in acrobazia dopo l'assist di Abraham. Proprio Dybala cerca l'immediato raddoppio, ma è bravo Rico in chiusura, poi gli ospiti rialzano la testa: Kubo colpisce il palo, quindi Smalling rischia tantissimo nell'anticipo su David Silva. Ma c'è di nuovo una grande occasione per il secondo gol giallorosso, mancata da Pellegrini.

A inizio ripresa la Roma rischia ancora, ma Rui Patricio dice di no a Rico (pericoloso anche in avanti). Belotti, subentrato ad Abraham, pareggia però il conto dei pali e contribuisce a rialzare il baricentro giallorosso. Nel finale c'è un ulteriore brivido, quando Merino sbaglia tutto a tu per tu con Rui Patricio. All'87', quindi, un altro subentrato che Mourinho aveva mandato in campo nella ripresa chiude la partita: si tratta di Kumbulla, che incorna in rete la palla del raddoppio su corner di Dybala.

Articoli correlati