Caso Eriksen, Conte: "Non cambia le sorti della squadra"

Il centrocampista danese è stato di nuovo escluso.

L'Inter scivola al terzo posto in classifica, nonostante i rinforzi voluti da Antonio Conte e arrivati nel mercato invernale. I nerazzurri contro la Lazio hanno dato segnali preoccupanti soprattutto a centrocampo, e il mister leccese non sembra avere un piano B per cambiare l'inerzia se la squadra non gira.

Il mancato utilizzo dal primo minuto di Christian Eriksen, impiegato solo nell'ultimo quarto d'ora dalla partita, ha particolarmente stupito gli addetti ai lavori. Il centrocampista danese, arrivato a gennaio come "anti Cristiano Ronaldo", è partito titolare solo in una delle cinque partite in cui è stato a disposizione, e quando è subentrato non è riuscito a fare la differenza.

Non è una questione di forma: nei pochi minuti in campo contro la Lazio Eriksen è stato in ogni caso volitivo, impegnando Strakosha e servendo un assist d'oro a Lukaku. L'impressione è che Conte non sappia ancora come inserirlo nel suo granitico 3-5-2.

Dopo la partita, il mister leccese ha risposto piuttosto seccato alle domande sul neo acquisto: "Eriksen fuori? La ricerca dell'equilibrio, sia in fase difensiva che offensiva, è fondamentale. Non possiamo pensare che un solo giocatore possa risolvere le situazioni. Dobbiamo continuare a lavorare e a crescere. Siamo arrivati fin qui senza di lui".

Conte, Eriksen

ARTICOLI CORRELATI:

Lazio, Lucas Leiva operato al ginocchio
Lazio, Lucas Leiva operato al ginocchio
Cahill contro Sarri:
Cahill contro Sarri: "Difficile avere rispetto"
Georgina taglia i capelli a Cristiano Ronaldo
Georgina taglia i capelli a Cristiano Ronaldo
 
Con Wanda Nara la vita è meno amara
Le foto di Soraja Vucelic, la prorompente ex di Neymar
Le foto della figlia di Hulk Hogan
Le foto di Bianca Gascoigne